Da De Gregori a Silvestri e Donà: è Arena Piazzoli

Francesco De Gregori

PERUGIA

Da De Gregori a Silvestri e Donà: è Arena Piazzoli

02.07.2014 - 09:12

0

La nuova giunta si è insediata. Avrà molte cose da fare fin da subito, molte delle quali con priorità assoluta per il bene di Perugia o addirittura per la sua “sopravvivenza”. Immaginiamo che in agenda ci sia di tutto, com’è giusto che sia quando si parla di una comunità complessa e articolata. E auguriamo a chi è chiamato a governare, buon lavoro. Per quanto ci riguarda, forti peraltro delle rassicurazioni che il sindaco Andrea Romizi ci diede pubblicamente a suo tempo da queste colonne, continuiamo a pensare che, meglio prima che poi, il Consiglio comunale troverà un momento da dedicare a Sergio Piazzoli. A come ricordarlo. E, magari, riflettere sulla nostra proposta di intitolargli l’Arena Santa Giuliana. Del resto, che il suo sia il nome di un perugino degno di essere ricordato prima di tutto dalla sua città, lo testimoniano queste ulteriori parole che per lui hanno scritto gli artisti, quelli che lo hanno conosciuto. Cominciando, oggi, da questo sms.
“Sergio era un amico vero, al di là del lavoro, in cui era bravissimo. Ricorderò sempre con gioia tanta musica fatta insieme in Umbria”, (Francesco De Gregori).
“Ovviamente potete contare su tutto il mio sostegno per la proposta di intitolare l’arena a Sergio”, (Daniele Silvestri).
“Sergio veniva chiamato dagli amici più grandi, come mio padre, semplicemente Sergino. Io, che questo nome lo sentivo da quando ero nato, la prima volta che lo vidi in faccia rimasi un po’ perplesso: diciamo solo che mi sembrò un soprannome non proprio adatto alla persona che mi si presentava di fronte. Ecco, Sergio dava l’idea più che di un Sergino, di un Sergione: dai, era l’organizzatore di Bruce Springsteen! Quello che quando veniva a suonare Capossela a Perugia era solo perché lo voleva lui, quello che portò i Dead Kennedys all’Hollywood, quello di Lou Reed e di Bob Dylan.
Ma quale Sergino, lui doveva per forza essere almeno un “Sergione”! Invece no, tutti a chiamarlo Sergino. La realtà è che a lui andava bene così perché un po’ “ino” lo era sempre stato: se ci parlavi ti teneva 40 minuti a vedere video musicali su you tube e a dirti stupidate, dentro di sé era innamorato della musica come un 14enne che ama la sua prima fidanzata, le formalità del mondo degli adulti con lui non attaccavano e se non eri chiaro fin dal principio con te neanche ci parlava e portava il pallone a casa. Forse proprio per questi pensieri, ora che gli si vuole dedicare l’arena Santa Giuliana, io mi sento di sottoscrivere l’idea. Mi sembra quasi di regalargli quel suffisso che tanto si sarebbe meritato durante la sua carriera ma che tanto non avrebbe accettato: “ora te lo becchi, caro il nostro Sergione”, (Aimone Romizi “Fast animals and slow kids”).
“Se penso a Sergio mi viene subito in mente il luccichio dei suoi occhi mentre parla di Robert Wyatt, della sua musica e del concerto a cui aveva assistito, o forse addirittura organizzato tanto tempo fa.Tutte le volte che ci siamo incontrati le nostre conversazioni hanno finito per includere l’argomento Wyatt. Ci siamo raccontati reciprocamente dell’incredibile artista e uomo che è Robert e della nostra fortuna nell'averlo incontrato. Bello poter condividere simili esperienze. Ma a Sergio gli occhi luccicavano sempre quando parlava della musica che amava. Parlare con lui di musica era “rassicurante”, sì, rassicurante. Forse per via di quella sua fisicità o perchè sapevo che si occupava della sua attività con passione, serietà ed entusiasmo. Questo non poteva che darmi conforto in un paese dove è sempre più difficile incontrare operatori così capaci. E’ stato grazie a lui che ho suonato in quella meraviglia di teatro che è il Morlacchi e non solo. Mi mancherà. Ci mancherà. Spero che lo scintillìo di quegli occhi pieni di passione non si perda, spero che qualcuno raccolga la sua testimonianza e la porti dove l’avrebbe portata lui o ancora più in la, con coraggio, ostinazione e amore. Ma sono quasi certa che questo accadrà perché tutta quella energia, quella che conteneva e sprigionava Sergio non può perdersi. Ne abbiamo tanto bisogno. Grazie di cuore Sergio”, (Cristina Donà).

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: "Da lunedì riapriamo le piscine a Milano"

Sala: "Da lunedì riapriamo le piscine a Milano"

(Agenzia Vista) Milano, 30 maggio 2020 Sala: "Da lunedì riapriamo le piscine a Milano" "Da lunedì riapriamo le piscine. Io vi invito ad andare sul sito di Milano Sport (la società che gestisce gli impianti sportivi del Comune di Milano, ndr) e a vedere le regole con cui sarà possibile accedere alle nostre piscine e potrete comprare in anticipo i biglietti". Così il sindaco di Milano, Giuseppe ...

 
Morte Floyd, notte di caos e proteste in tutti gli Stati Uniti

Morte Floyd, notte di caos e proteste in tutti gli Stati Uniti

Washington, 30 mag. (askanews) - Notte di caos e proteste in tutti gli Stati Uniti per chiedere giustizia dopo l'uccisione a Minneapolis dell'afroamericano George Floyd da parte delle polizia durante un normale controllo. Nella città del Minnesota è stato imposto il coprifuoco notturno, violato da alcuni manifestanti. La stampa locale riporta diversi arresti a spari contro gli agenti di polizia ...

 
#AbbraccioTricolore giorno 5, le Frecce su Loreto e Venezia

#AbbraccioTricolore giorno 5, le Frecce su Loreto e Venezia

Venezia, 30 mag. (askanews) - Quinto giorno per #AbbraccioTricolore, il sorvolo della Pattuglia Acrobatica Nazionale "Frecce Tricolori" sull Italia, in occasione delle celebrazioni per il 74esimo anniversario della proclamazione della Repubblica e dedicato a chi sta combattendo contro la pandemia di Covid-19 nonché alle vittime del coronavirus. Venerdì 29 maggio 2020 è toccato ad Ancora, Loreto - ...

 
Hakuna Matata spaziale. Su Camera con Vista su La7

Hakuna Matata spaziale. Su Camera con Vista su La7

(Agenzia Vista) Roma, 30 maggio 2020 Hakuna Matata spaziale. Su Camera con Vista su La7 Camera con Vista, la trasmissione di Alexander Jakhnagiev in onda su La7 domenica mattina 31 maggio alle 10.35 e in replica lunedì all'una di notte. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Verissimo anticipazioni e ospiti di oggi sabato 30 maggio 2020: anche Belen, Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia

Televisione

Verissimo anticipazioni e ospiti di oggi sabato 30 maggio 2020: anche Belen, Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia

Oggi sabato 30 maggio, alle ore 16, su Canale 5, va in onda un nuovo appuntamento con "Verissimo - le storie", condotto da Silvia Toffanin. Molti i videomessaggi proposti ...

30.05.2020

Il segreto, anticipazioni della soap di Canale 5 episodi 1-6 giugno: Ramon fa una richiesta d'amore a Marta

Televisione

Il segreto, anticipazioni della soap di Canale 5 episodi 1-6 giugno: Ramon fa una richiesta d'amore a Marta

Arrivano anticipazioni della soap di Canale 5 Il segreto (va in onda alle ore 16.10) con quello che succederà negli episodi da lunedì 1 giugno a sabato 6 giugno.  Ramon, dopo ...

30.05.2020

Stasera in tv sabato 30 maggio 2020, "Walter Tobagi, assassinio di un cronista" su Rai2

Televisione

Stasera in tv sabato 30 maggio 2020, "Walter Tobagi, assassinio di un cronista" su Rai2

Stasera in tv, sabato 30 maggio alle 23.30 su Rai2 (in replica domenica 31 alle 11) va in onda a Tg2 Dossier “Walter Tobagi, assassinio di un cronista” a cura di Miska ...

30.05.2020