Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pride Village nel fine settimana

Errico Mascioli
  • a
  • a
  • a

Una due giorni per manifestare l'orgoglio di essere gay e per sensibilizzare circa i diritti civili per lesbiche, omosessuali, bisessuali e transessuali. Sabato 28 e domenica 29 giugno, infatti, il capoluogo umbro ospiterà il Perugia Pride Village 2014, organizzato dal gruppo locale Omphalos arcigay arcilesbica ai Giardini del frontone. I dettagli del programma, che prevede numerose iniziative di carattere culturale e politico, sono stati illustrati ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa alla sala Partecipazione di palazzo Cesaroni, dai rappresentanti di Omphalos arcigay arcilesbica di Perugia, tra cui i copresidenti, Mimmo Albertini e Patrizia Stefani, il volontario, Roberto Mauri, e Pietro Diana, del gruppo giovani. Era inoltre presente anche Vincenzo Andriccida, portavoce della Coalizione per Perugia capitale europea dei giovani 2007. La giornata del “Pride”, nello specifico, verrà celebrata in Italia, in 13 grandi città (Torino, Milano, Venezia, Bologna, Perugia, Roma, Napoli, Alghero, Lecce, Reggio Calabria, Palermo, Catania e Siracusa), con manifestazioni ed eventi legati al tema dei diritti e dell'uguaglianza. Anche a Perugia, quindi, l'associazione Omphalos Arcigay Arcilesbica, la principale organizzazione umbra di promozione dei diritti e della cultura Lgbt, si è impegnata nella realizzazione di un evento che, dopo il successo della prima edizione, vuole continuare ad offrire alla cittadinanza uno spazio inclusivo dove socializzare, informarsi e divertirsi.