Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Costringeva ragazzine a video hard su facebook, imprenditore condannato a 6 anni

default_image

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Aveva adescato diverse ragazze (22) su facebook, chiedendo loro anche foto nude, spacciandosi per una ragazzina di 13 anni. Una volta che le giovani acconsentivano, ecco il ricatto: "O ti spogli davanti alla web-cam o faccio girare subito le foto". L'uomo, un imprenditore di Pesaro di 44 anni, sposato con figli, è stato condannato a sei anni con rito abbreviato, davanti al gup di Ancona. L'imprenditore era finito a processo dopo le indagini della polizia postale di Perugia per detenzione di materiale pedopornografico e violenza sessuale aggravata. Prevista dal giudice anche una provvisionale di 10.000 euro per ciascuna delle 5 vittime costituitesi parte civile. Servizio completo nel Corriere dell'Umbria del 21 maggio a cura di Maurizio Muccini