Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Intossicazione da funghi, una famiglia all'ospedale

Per padre, madre e i due figli di 13 e 11 anni prognosi di 15 giorni. Causa dell'intossicazione un solo fungo non commestibile in un pasto di porcini

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Ancora una famiglia colpita da intossicazione da funghi, con ricovero sia per marito e moglie di 60 e 43 anni, che per i due figli di 13 ed 11 anni. Dopo il pasto consumato consumato nella abitazione di Pietrafitta, i quattro componenti della famiglia hanno accusato i primi disturbi, con dolori gastrointestinali e vomito. I sanitari del Pronto Soccorso del S.Maria della Misericordia dopo gli accertamenti diagnostici hanno ricoverato i due coniugi presso il reparto di Osservazione Breve ed i due ragazzi presso la S.C. di Pediatria. Gli accertamenti già' effettuati dagli esperti della Usl 1 hanno accertato che la causa della intossicazione è riconducibile ad un solo fungo non commestibile di un pasto di porcini assolutamente non velenosi. Per i quattro la prognosi è di 15 giorni.