Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Eurochocolate, week-end con il vento in poppa

Week-end a Eurochocolate (foto Belfiore)

Palloncini e praline, uomini sandwich e statue viventi per un'atmosfera piena di allegria. Intasamenti al capolinea del minimetrò a Pian di Massiano

Anna Lia Sabelli Fioretti
  • a
  • a
  • a

Venditori di ogni genere di mercanzia quest'anno hanno invaso il corso di Perugia, davanti all'Hotel La Rosetta, all'inizio di Via dei Priori e davanti all'ingresso della Cattedrale. Una pacifica invasione giustificata  pienamente dall'enorme richiamo esercitato da Eurochocolate: si vende di più dove c'è più gente. Ma se già il livello della kermesse viene considerato da alcuni troppo basso per la presenza di stand di stile arabeggiante con espositori in vetro figuriamoci quando i visitatori in arrivo si trovano davanti ai fantasisti dei cappellini con palloncini, ai “cercatori” di firme contro la droga, ai cesellatori di nomi con il filo di ferro e così via. Dice Guarducci in merito: “C'è un piano normativo delle fiere nazionali  dove si dice che la manifestazione deve essere tutelata da altre attività parallele che vadano ad inficiare i risultati di quella ufficiale. Noi da questo punto di vista siamo stati sempre tolleranti soprattutto nei confronti di alcune attività artigianali storicizzate. Debbo ammettere che quest'anno c'è stata una accelerazione, gli ambulanti sono aumentati in maniera esponenziale”. Comunque tra palloncini e praline, tra uomini-sandwich della Ricola e statue viventi, tra suonatori di chitarra e jingle del cioccolato la “festa” o “fiera” che dir si voglia ha preso il via con il vento in poppa, favorita dal sole e dall'atmosfera allegra e serena che di solito trasmette. Affluenza alta ma non eccessiva al punto da non permettere gli spostamenti in mattinata, altissima invece nel pomeriggio tra le 16,30 e le 17 con intasamenti forti al capolinea del minimetrò a Pian di Massiano. Una dimensione comunque ancora accettabile anche se a soffrire della ressa sono sempre i bambini più piccoli. Servizio completo nell'edizione del Corriere dell'Umbria del 23 ottobre