Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chianella: "Voglio un partito senza padroni, basta accordicchi"

Chianella si candida alla segreteria

Il responsabile dell'organizzazione lancia la sua candidatura: "Lavorerò per l'autonomia dalle istituzioni"

Alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Si è autosospeso da responsabile organizzativo del Pd Umbria e ha ufficializzato la sua candidatura a segretario provinciale di Perugia. Antonello Chianella intende metterci “la faccia e il cuore”. Una decisione maturata dopo una riflessione sullo stato attuale del partito approdata a una posizione critica. “Ho passato 30 anni in fabbrica – chiarisce Chianella – e un padrone ce l'ho avuto. Ora voglio portare avanti una battaglia ideale per un partito senza padroni, non un partito in mano a 10-14 persone che si mettono intorno a un tavolo per fare accordi e accordicchi su chi deve fare cosa”. Secondo Chianella è anche tempo di lavorare per un partito autonomo dalle istituzioni. “Cercherò di definire liste che non siano bloccate, ossificate nello spirito delle correnti, congelate, ma che siano rappresentative della società”, è la promessa.