Sinodo, Papa Francesco nomina Bassetti e "don Saulo"

Il cardinale Gualtiero Bassetti

La lettera

Dibattito sul fine vita, la sfida a Bassetti

04.10.2019 - 16:17

0

Paolo Flores d’Arcais ha scritto una lettera aperta al presidente della Cei e vescovo di Perugia, cardinale Gualtiero Bassetti. D’Arcais presenterà il suo ultimo volume sul fine vita a Umbria libri. E chiede un confronto pubblico a Bassetti. Ecco il testo integrale.

Stimata Eminenza, sabato alle 17 (domani, ndr) sono stato invitato da Umbria libri a presentare a Perugia il mio piccolo volume appena uscito da Einaudi, “Questione di vita e di morte”, dedicato al diritto di ciascuno di decidere liberamente sul proprio fine vita.
Sarei davvero onorato se Ella partecipasse a quest’incontro, esprimendo tutte le critiche che riterrà opportune alle tesi di libertà che ho sostenuto nel libro.
Come Ella ricorderà, in questi anni – dopo che nell’aprile 2015 accettò di scrivere un intervento per la mia rivista “MicroMega” di risposta a un questionario sulla Resistenza – ho più volte cercato il dialogo pubblico con Lei sui temi che più dividono atei e credenti, perché credo che dialogo e confronto siano la via maestra in una società dai valori pluralisti come la nostra, per affrontare i conflitti che ne possono nascere.
In passato molti suoi confratelli cardinali hanno accettato questo confronto (tra cui Caffarra, Silvestrini, Schönborn, Scola, Herranz, Tettamanzi, Ratzinger) e con Sua Eminenza Tettamanzi il confronto ha riguardato proprio la bioetica (il testo integrale è su MicroMega 1/2001). Nel mio libro ho ripreso i passi cruciali in cui Tettamanzi riconosceva che ‘sono d’accordo nel dire che solo a partire da una concezione antropologica che contempli la realtà di Dio – del Dio cristiano – si può dire un ‘no’ assoluto all’eutanasia’, e ribadiva: ‘il no assoluto all’eutanasia anche nelle situazioni più drammatiche o si radica in una prospettiva di fede religiosa o diversamente, almeno in termini assoluti, non regge’.
Sono affermazioni che mi piacerebbe discutere pubblicamente con Lei. Se infatti fossero assunte dalla Chiesa cattolica gerarchica porrebbero fine a ogni conflitto in tema di suicidio assistito tra credenti cattolici e agnostici o atei, visto che l’argomento di fede non può essere il fondamento per una legge penale, e infatti Sua Eminenza Tettamanzi concludeva con la depenalizzazione: ‘depenalizzare significa continuare a riconoscere che un comportamento è male, ma allo stesso tempo non ritenerlo tale da dover intervenire con una sanzione penale’. Ella invece recentissimamente, l’11 settembre, parlando come Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, è intervenuto non solo per invitare la Corte Costitu-zionale a non toccare l’attuale legge (che prevede fino a 12 anni di carcere per l’assistenza al suicidio), ma addirittura per chiedere al Presidente del consiglio Conte di adoperarsi per abrogare le parti cruciali della recente legge (2017), sul testamento biologico e contro l’accanimento terapeutico. Questa sua solenne intimazione (che la Corte Costituzionale non ha però accolto) rende il conflitto fra credenti cattolici e non credenti (o diversamente credenti: la Chiesa valdese, ad esempio, ma anche cattolici come Hans Küng, favorevoli al diritto all’eutanasia) sempre più aspro e insolubile, lo radicalizza spingendo a una vera e propria frattura civile. Sul fine vita, infatti, nella nostra società esistono valori ed etiche diverse e incompatibili. La sua e la mia, ad esempio.
Ella certamente non accetterebbe, e avrebbe pienamente ragione, che sul Suo fine vita decidessi io. Però, incredibilmente, pretende di essere Lei a decidere sul mio, imponendo per legge la sua morale a tutti come legge dello Stato con sanzioni penali. Ecco perché ritengo urgente un confronto pubblico argomentato, che del resto a parole anche molti vescovi sollecitano, anziché una dogmatica contrapposizione frontale. La invito a non avere paura. Spero che il confronto potrà avviarsi sabato ma sono pronto a realizzarlo in qualsiasi data e luogo a Lei più conveniente. Con tutta la mia stima, mi creda.

Paolo Flores d’Arcais

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Arrivate a Ciampino le bare dei due agenti uccisi a Trieste

Arrivate a Ciampino le bare dei due agenti uccisi a Trieste

Roma, 16 ott. (askanews) - Le bare di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego sono arrivate all'aeroporto militare di Roma-Ciampino in provenienza da Trieste, dove si sono tenuti i funerali solenni dei due agenti della Polizia uccisi durante una sparatoria in questura da un uomo arrestato, che è riuscito ad impossessarsi delle loro pistole e a scappare all'esterno, dove è stato fermato dai loro ...

 
Emergenza climatica, in Consiglio Regionale del Piemonte una seduta aperta sull'ambiente

Emergenza climatica, in Consiglio Regionale del Piemonte una seduta aperta sull'ambiente

(Agenzia Vista) Piemonte-VdA, 16 ottobre 2019 Emergenza climatica, in Consiglio Regionale del Piemonte una seduta aperta sull'ambiente Il Consiglio Regionale del Piemonte ha tenuto una seduta d'aula aperta sul tema dell'ambiente con interventi dei consiglieri regionali e associazioni ambientaliste, atenei, enti locali e associazioni di categoria, presenti al dibattito in Aula anche i ragazzi di ...

 
Innovazione e sostenibilità, De Micheli: "Temi entrati anche in infrastrutture e trasporti"

Innovazione e sostenibilità, De Micheli: "Temi entrati anche in infrastrutture e trasporti"

(Agenzia Vista) Roma, 16 ottobre 2019 Innovazione e sostenibilità, De Micheli: "Temi entrati anche in infrastrutture e trasporti" "Innovazione e sostenibilità temi entrati anche in infrastrutture e trasporti". Così il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, intervenuta a margine di un convegno a Palazzo Wedekind su Ricerca, Innovazione e Sostenibilità a cura del gruppo ...

 
Flat tax, Giorgetti: "Si poteva fare, qualcuno poi ha deciso che doveva andare diversamente"

Flat tax, Giorgetti: "Si poteva fare, qualcuno poi ha deciso che doveva andare diversamente"

(Agenzia Vista) Roma, 16 ottobre 2019 Flat tax, Giorgetti: "Si poteva fare, qualcuno poi ha deciso che doveva andare diversamente" "Flat tax si poteva fare, qualcuno poi ha deciso che doveva andare diversamente". Così Giancarlo Giorgetti, intervenuto a margine di un convegno a Palazzo Wedekind su Ricerca, Innovazione e Sostenibilità a cura del gruppo Chiesi Farmaceutici. Fonte: Agenzia Vista / ...

 
Lorenzo, un ternano incanta X Factor

IL SOGNO

Lorenzo Rinaldi, un ternano incanta X Factor

di Giorgio Palenga Malika Ayane, giudice della sua categoria (under uomini), ai boot camp che hanno sancito il passaggio di Lorenzo Rinaldi al turno successivo di X Factor, ...

13.10.2019

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Perugia

Lenny Kravitz a Uj, biglietti a partire da 65 euro

Sulla scia di un trionfale World Tour di 2 anni, Lenny Kravitz torna di nuovo on the road con “Here to Love” Tour 2020 e il 10 luglio sarà a Perugia, a Umbria jazz, all'arena ...

11.10.2019

Eurochocolate attacca bottone e distribuisce "santini"

Perugia

Eurochocolate distribuisce "santini"

Ampio sfogo alla fantasia per il claim Attacca bottone dell nuova edizione di Eurochocolate a Perugia dal 18 al 27 ottobre. La kermess del cioccolato è stata presentata ...

11.10.2019