Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rave party: retata dei carabinieri, scoperti in 41

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

I carabinieri della compagnia di Orvieto hanno denunciato in stato di libertà 41 persone, di età compresa tra i 20 ed i 35 anni, per aver partecipato a un rave party abusivo tenutosi fra il 15 ed il 16 agosto 2015 a San Venanzo in un terreno montano di proprietà privata. Devono tutti rispondere di invasione di terreni, disturbo delle occupazioni delle persone, deturpamento di cose altrui, danneggiamento ed abbandono di rifiuti. I denunciati provengono da Umbria, Lazio, Toscana e Marche, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. I militari erano intervenuti lo scorso Ferragosto, sulla scorta di notizie che erano circolate sui social network e avevano attuato dei posti di blocco sulle arterie stradali di accesso alla zona. Molti giovani arrivati durante la notte, a seguito del controllo da parte dei militari, avevano desistito dal prendere parte all'evento, mentre altri, per evitare di essere controllati, avevano raggiunto il luogo indicato per il rave party percorrendo a piedi per vari chilometri delle zone boschive. Oltre alla denuncia penale ai giovani è stata applicata la misura di prevenzione del divieto di ritorno del comune di San Venanzo, al fine di evitare che un analogo evento venga organizzato nuovamente in futuro.