Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

**Ue: Visco, 'noi siamo i creditori, per non avere bisogno Mes più crescita'**

default_image

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Roma, 4 dic. (Adnkronos) - "Noi siamo creditori nei confronti dei paesi che ricevono soldi da questo fondo. E' un prestito" e proprio per questo necessita di un meccanismo affinché questi soldi vengano restituiti. Ad affermarlo è il Governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco nel corso della sua audizione in Commissioni riunite Bilancio e Politiche Ue, presso la Sala del Mappamondo sul funzionamento del Meccanismo europeo di stabilità (Mes) e sulle sue prospettive di riforma rispondendo alle domande dei deputati e sottolineando che l'Italia "è il terzo paese prestatore". All'ipotesi sul fatto che l'Italia possa aver bisogno di un prestito del Mes per "coprire un problema enorme", il Governatore della Banca d'Italia sottolinea che "ovviamente bisogna non avere bisogno. Per non avere bisogno serve un tasso di crescita alto e un tasso di finanziamento basso. Questa differenza è cruciale. Richiede avere fiducia nella capacità del Paese, della classe politica, delle imprese, delle famiglie e degli occupati..Questi sono i punti cruciali".