Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sette pecore sbranate da due lupi

Lupi in agguato nell'Amerino

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

"Che siano lupi, cani inselvatichiti o cinghiali, la sorte per allevatori e agricoltori non cambia: con il proliferare degli attacchi agli animali e con le continue devastazioni alle colture sul territorio, si rischia la chiusura di attività imprenditoriali importanti". È il forte richiamo della Coldiretti Terni dopo che l'allevamento di pecore dell'azienda agraria di Ruggero Di Domenico ha subìto l'ennesimo attacco in pieno giorno nelle campagne di Amelia da parte di due lupi. Purtroppo - informa Coldiretti - non si tratta del primo episodio visto che soltanto nel 2019 il bilancio dei danni complessivi per l'azienda amerina ammonta, oltre alle sette pecore sbranate nel corso delle ultime ore, a 37 ovini e 3 vitelli uccisi. Si chiedono dunque misure straordinarie per contenere il fenomeno.