Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Operaio morto, il cordoglio delle istituzioni

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Il sindaco, la giunta e il consiglio comunale di Narni hanno espresso "profondo dolore e costernazione per quanto accaduto a Nera Montoro dove un giovane di 24 anni è deceduto a seguito di un incidente sul lavoro (LEGGI). Solidarietà e vicinanza vengono espresse inoltre alla famiglia del ragazzo così prematuramente e ingiustamente strappato alla vita nel fiore degli anni". Episodi come questo, secondo il Comune, devono indurre tutti a non fermarsi nell'impegno assiduo e concreto per eliminare uno dei più gravi problemi del mondo del lavoro che purtroppo, non solo in Umbria, continua a persistere. L'amministrazione comunale darà tutto il suo apporto sia alla famiglia, sia, come ha sempre fatto, alle altre istituzioni territoriali e regionali per far sì che il lavoro sia sempre più un momento di crescita e affermazione della persona e non un pericolo. Profondo cordoglio e sconcerto è espresso in una nota dall'amministrazione e dal Consiglio provinciale di Terni. Nella nota il presidente e i consiglieri esprimono anche condoglianze e vicinanza alla famiglia del giovane operaio deceduto nell'incidente e sottolineano la necessità di proseguire nell'impegno contro la piaga delle morti sul lavoro. Quello che è successo a Narni, secondo la Provincia, deve indurre ancora una volta ad una profonda riflessione. Non è purtroppo l'unico caso in Umbria e anche se sono stati fatti passi in avanti, non bisogna mai abbassare la guardia su un problema che è anche una questione di civiltà e di crescita collettiva.