Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Falsi ricoveri per non pagare il ticket, 49 persone a processo

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Falsi ricoveri in ospedale, 49 persone rinviate a giudizio. L'indgine è partita nel 2012 quando i Nas di Perugia avevano controllato 2.500 prestazioni mediche rilevando 250 irregolarità basate sul meccanismo dei ricoveri fittizi per alcuni dipendenti Asl e per parenti e amici. Il gup Simona Tordelli ha quindi rinviato a giudizio 49 persone – su un totale di 65 per le quali il pm Raffaele Pesiri lo scorso novembre aveva chiesto il processo – implicate nella maxi indagine sui falsi ricoveri all'ospedale di Narni. I falsi ricoveri, secondo l'accusa, sarebbero serviti per accedere a una serie di esami, soprattutto analisi del sangue, senza pagare il ticket e scavalcando le liste d'attesa. Il rinvio a giudizio per i reati di truffa e in alcuni casi di falso ideologico ha sollevato più di qualche perplessità fra i legali dei 49 imputati che si dicono comunque "certi di un esito finale positivo, in ragione dell'irrilevanza del fatto".