Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bestemmia sul palco, è polemica su Filippo Timi

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

"Caro Filippo Timi, vorrei scusarmi se qualcuno a Narni ti ha accolto con qualche flash fotografico di troppo ma sai, sono i rischi del mestiere, soprattutto quando si è amati, bravi e popolari come te. Vorrei invece chiederti di scusarti con i tanti presenti al teatro di Narni a cui ti sei negato malgrado volessero donarti una meritatissima ovazione finale e che hanno ascoltato i tuoi sonori improperi in silenzio ed imbarazzo. Così, per mettere "a paro" e dandoci appuntamento alla prossima esibizione. Con stima, Francesco". C'è poco da aggiungere alle dichiarazioni del sindaco di Narni, Francesco De Rebotti che ha scelto facebook per mostrare sconcerto e imbarazzo per il comportamento dell'attore perugino Filippo Timi che ha presentato a Narni il suo nuovo spettacolo 'Skianto'. Ma cosa sarebbe successo da far indiavolare l'attore ormai famosissimo in Italia tra cinema e tv e costringerlo addirittura a pronunciare alcune bestemmie sul palco? Come spiega De Rebotti qualche spettatore in sala se n'è infischiato del 'divieto' comunicato dallo stesso Timi di non utilizzare i flash delle macchine fotografiche durante lo spettacolo e l'attore è andato su tutte le furie. Se l'è presa in particolare con uno spettatore che insisteva con gli scatti e che poi ha fischiato lo stesso Timi dopo che l'attore aveva pronunciato una frase decisamente borderline con una bestemmia all'interno. Sabato l'attore replica lo spettacolo ad Amelia e chissà se non spenderà qualche parola per rispondere a De Rebotti che non ha potuto tacere di fronte al dispiacere di tanti spettatori narnesi che non hanno potuto tributare il loro gradimento a Timi che non si è concesso per i saluti finali.