Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Razzie di rame, dieci rom arrestati

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Hanno fatto razzie di rame anche nel Narnese, in particolare a Narni ed Otricoli, dieci rom che sono stati arrestati la mattina di lunedì 11 novembre 2019 dai carabinieri del Comando provinciale di Torino, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Torino su richiesta della locale Procura della Repubblica.  L'accusa contestata è quella di associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione, riciclaggio, nonché furto in concorso di rame in varie parti d'Italia, nonché - per l'appunto - anche nei due comuni della bassa Umbria. Gli investigatori dell'Arma hanno accertato una quindicina di furti di migliaia di metri di cavi di rame, del valore di oltre mezzo milione di euro, avvenuti prevalentemente ai danni di impianti fotovoltaici. Oltre a Narni e Otricoli, i colpi sono stati messi a segno anche ad Airasca (Torino), Savigliano e Cherasco (entrambi provincia Cuneo). Posta sotto sequestro anche una ditta che - secondo gli inquirenti - si occupava di stoccare e “ripulire” il rame.