Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

“Dare Forward 2030”: emissioni zero entro il 2038. Anticipato il primo suv elettrico Jeep

Giovanni Massini
  • a
  • a
  • a

Stellantis ha messo un altro tassello verso la totale decarbonizzazione, di tutti i brand del gruppo. “Dare Forward 2030”, ha dichiarato Carlos Tavares, CEO Del gruppo, “ci ispira a diventare molto di più di quanto siamo mai stati. Stellantis sarà il campione del settore nella mitigazione del cambiamento climatico, raggiungendo le zero emissioni di carbonio entro il 2038, con una riduzione del 50% entro il 2030. Stiamo preparando la strada affinché il 100% delle vendite in Europa e il 50% delle vendite negli Stati Uniti, siano costituite da veicoli elettrici a batteria (BEV) entro la fine del decennio. Prevediamo di avere più di 75 BEV e di raggiungere vendite annuali globali di BEV, di cinque milioni di veicoli entro il 2030”.

 

 

Tavares ha anche dato qualche anticipazione, sul prossimo modello iconico della gamma Jeep, il primo SUV completamente elettrico del marchio, che sarà lanciato all'inizio del 2023, oltre ad un'anteprima del nuovo pick-up Ram 1500 BEV, in arrivo nel 2024. Stellantis punta all'eccellenza operativa, al raddoppio dei ricavi netti entro il 2030, con margini di reddito operativo “Rettificato a due cifre”, per tutto il decennio.

 

 

 

Diamo uno sguardo agli altri punti salienti del programma “Dare Forward 2030: raggiungimento del 100% dell’obiettivo di 5 miliardi di euro di sinergie di cassa annuali, entro la fine del 2024; mantenimento del punto di pareggio a meno del 50% delle consegne consolidate; diventare leader del settore, con più di 75 BEV e un’offensiva di prodotto specifica per gli Stati Uniti, di oltre 25 nuovi BEV; aumento della capacità delle batterie da 140 gigawattora (GWh) a 400 GWh; estensione della tecnologia a celle a combustibile a idrogeno, ai furgoni di grandi dimensioni nel 2024 e prima offerta negli Stati Uniti nel 2025; collaborazione con Waymo, per l’apertura della strada, al servizio di consegna sostenibile; finanziamento iniziale di 300 milioni euro per l’adozione di tecnologie avanzate, di Stellantis Corporate Venture Fund; raggiungimento di un terzo delle vendite globali online nel 2030; arrivare a più del 25% dei ricavi netti globali, provenienti da aree geografiche al di fuori dell’Europa allargata e del Nord America; per la Cina, un modello di business per ridurre i costi fissi, al fine di ottenere ricavi netti di 20 miliardi di euro.