Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Peugeot, gli obiettivi per l'Italia e il prossimo arrivo della nuova 308

Giovanni Massini
  • a
  • a
  • a

L’Italia, per Peugeot, è un grande mercato, secondo solo alla Francia. Qui da noi, lo scorso anno, la casa del leone ha immatricolato più di 98.000 mezzi (1.200.000 nel mondo) e, per questo 2022, si pensa di sforare le 100.000. Peugeot, sempre da noi, si colloca al quarto posto per vendite, ha triplicato i clienti, rispetto all’anno precedente e se la cava molto bene anche in tema di “Customer experience”, con tutti i suoi prodotti elettrificati, sul podio dei mezzi più venduti. “Performance, Lev e Customer experience, sono i tre obiettivi, che il brand Pugeot si sta impegnando a migliorare entro quest’anno”, ha detto Thierry Lonziano, nuovo direttore italiano del brand, “con tutta una serie di operazioni, che passano anche attraverso l’aggiornamento della rete commerciale e la digitalizzazione delle vendite”.

 

Il “Selling online”, come chiamano l’acquisto da casa in Peugeot, era già stato avviato nel 2020, ma con delle limitazioni, oggi è per tutti i prodotti e consente anche di accedere a finanziamenti e noleggio a lungo termine. Tra gli argomenti chiave, di questo breve incontro on line, non poteva mancare certo il futuro avvento dell’elettrificazione. Anche  Peugeot, infatti, come altri brand del gruppo Stellantis, ha affermato di voler produrre, dal 2030, solo mezzi puramente elettrici. Attenzione, perché tra Lev (mezzi elettrificati, quindi anche ibridi) ed “E” (puramente elettici), corre un abisso, a nostro avviso, incolmabile, ma questa è la direzione imposta da certi signori della politica e solo il tempo, ci potrà dire se a torto o ragione. Una situazione difficile, questa della transizione verso l’elettrico, che sta frenando il mercato, causa una forte insicurezza. Peugeot ha risposto con nuove formule di finanziamento, che consentono di acquistare un’auto, con il classico sistema a 36 mesi, ma restituibile, per passare ad altra tipologia, già dopo 12 mesi. Per quanto riguarda le elettriche, poi, oltre alla possibilità di acquistare l’auto e noleggiare le batterie (che quindi saranno sempre in ottimo stato), durante i tagliandi verrà rilasciato un certificato di efficienza, che consentirà di smuovere anche l’usato. La garanzia per il pacco batterie, resta di 8 anni o 160.000 km. In quanto ad elettrificazione, attualmente, va con la scintilla il 90% della gamma, che dovrebbe raggiungere il 100%, entro il 204, anno in cui tutti i modelli avranno un antagonista elettrificato. Attualmente, la quota dei modelli Lev Peugeot, nel nostro paese, è del 6,8%.

 

Parte con una forte ibridizzazione, anche la nuova 308, che arriverà sul mercato il 19 febbraio 2022, disponibile con due modelli elettrificati da 180 e 225 Cv (non mancano, però, benzina e diesel). Poi, entro qualche mese, sarà la volta dell’elettrica, che monterà lo stesso motore della sorellina più piccola, ma potenziato a 156 Cv, per 400 km di autonomia. La 308 porta al debutto anche il nuovo logo Peugeot, il fedele leone di casa, che oggi figura stilizzato, di profilo, su uno scudo nero.

 

Per quanto riguarda le competizioni, di certo c’è che Peugeot entra nel campionato “Endurance”, con la Hypercar 9X8, un mostriciattolo (unico in quanto privo di alettone posteriore) che abbina un motore termico montato sul posteriore, un 2.6 litri, V6, turbocompresso, capace di 680 Cv ed un elettrico da 272 Cv montato davanti. Il cambio è un automatico sequenziale a 7 rapporti e la batteria è ad alta capacità da 900V. Non è ancora stata indicata la data del debutto in pista, come non si sa nulla, circa lo sviluppo di una nuova auto da rally.

Giovanni Massini