Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Kia, un anticipo di Niro: ibrida, plug-in ed elettrica

Giovanni Massini
  • a
  • a
  • a

La nuova Kia Niro, in Corea, verrà commercializzata entro la fine del mese, ma in Europa arriverà il terzo trimestre dell’anno, anzi, la versione europea è ancora in fase di sviluppo. Qualche informazione, comunque, dalla Kia è arrivata, vediamo di fare il punto. La nuova Niro nasce su una piattaforma di terza generazione e cresce per dimensioni, abitabilità e bagagliaio. La lunghezza aumenta di 65 mm (4.420 mm e cresce anche il passo di 20 mm), la larghezza di 20 mm (1.825 mm) e l’altezza di 10 mm. Il vano di carico, per il modello HEV, aumenta di 15 litri (451 litri secondo standard VDA). Le versioni sono 3, tutte a trazione anteriore: un’elettrica pura (BEV), una plug-in (PHEV) ed una ibrida (HEV), di cui abbiamo dati concreti. Il motore termico è un benzina serie Smartstream, da 1,6 litri GDI, 4 cilindri ed eroga 104 Cv. L’elettrico è da 32 kW, il cambio un automatico a 6 rapporti ed in totale l’auto ha a disposizione 141 Cv. Il termico monta nuovi cuscinetti a sfera ed è stato aggiornato sotto tutti i punti di vista (raffreddamento, combustione ed attrito).

 

 

In retro va con l’elettrico, quindi non ha i meccanismi della retromarcia (2,3 kg risparmiati). Anche se mancano ancora dati di omologazione, la casa accredita questa versione per consumi medi di 20,8 km/litro. La nuova Niro guadagna la funzione "Greenzone Drive Mode", che passa in automatico da PHEV a EV (100% elettrico), sfruttando anche i dati della navigazione, quando si entra in aree a traffico limitato, zone residenziali, centri urbani e tratti che comunque lo richiedono. L’auto è anche dotata di sistema di frenata rigenerativa, settabile su più livelli. L’assetto è a 4 ruote indipendenti (MacPherson davanti, multilink a quattro bracci dietro). Numerosi gli interventi su struttura e carrozzeria, per ridurre al minimo noie da rumori vari. Il look si rifà al design anticipato con il concept car HabaNiro, del 2019, caratterizzato da: frontale con la caratteristica Tiger Face di Kia, luci diurne a LED "heartbeat" e slitta paracoppa; un corpo bicolore, un montante C di generose dimensioni e fanali posteriori a forma di boomerang. Internamente troviamo un cruscotto decentrato, con due display da 10,25 pollici integrati, per quadro strumenti ed infotainment.

 

 

Completo il pacchetto di sistemi di assistenza alla guida (ADAS) intelligenti DriveWise. Oltre ai classici sistemi, troviamo: il Forward Collision-Avoidance Assist (FCA), che avverte il conducente se viene rilevato il rischio di una collisione con altri veicoli, pedoni o ciclisti; Junction Turning e Junction Crossing, che offrono assistenza durante l’attraversamento di incroci; l'Intelligent Speed Limit Assist (ISLA), che regola la velocità automaticamente; il Safe Exit Assist (SEA), che avvisa quando un veicolo si sta avvicinando da dietro e quando si sta per scendere e blocca le portiere per passeggeri e bambini. C’è anche un HUD (Head-Up Display) da 10 pollici, che proietta sul parabrezza le informazioni più importanti ed è stato aggiornato il sistema di controllo vocale. L'app per smartphone Kia Connect, consente di connettersi con il proprio veicolo da remoto e gestire numerose funzioni.

Giovanni Massini