Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ford Mustang Mach-E GT, la bestia è servita: 487 cv e 500 km di autonomia

  • a
  • a
  • a

Ce lo avevano già detto e Fabrizio Faltoni, presidente ed AD di Ford Italia, lo ha ripetuto ancora: “Entro il 2030, per l’Europa, la Ford produrrà soltanto auto elettriche ed anche per i commerciali, i due terzi della gamma, sarà elettrificata”. Le intenzioni della casa sono manifeste, anche in USA, infatti, il processo di elettrificazione va avanti spedito, visto che avrà la scintilla sotto al cofano anche il mitico F 150, il mezzo più venduto da 47 anni, ma arriviamo all’argomento del giorno: la nuova Mustang Mach E GT, un vero “Missile”, spinto da 2 motori elettrici (uno anteriore e l’altro posteriore), per 487 Cv ed una mostruosa coppia di 860 Nm, che t’incolla letteralmente al sedile. La trazione è integrale, ma il sistema predilige il posteriore. Vediamo gli aggiornamenti tecnici: sospensioni adattive MagneRide®; pneumatici, su cerchi che arrivano fino a 20 pollici, specifici, realizzati su misura dalla Pirelli (245/45 R20); freni potenziati, i dischi anteriori ora sono da 385 mm, con pinze a 4 pistoncini e quelli posteriori restano da 316, ma anche questi guadagnano i 4 pistoncini.

 

La batteria è quella più capace della gamma, da 88 kWh utilizzabili, il che gli garantisce, su carta, 500 km di autonomia (protocollo WLTP) e può essere ricaricata da strutture a corrente alternata e continua, fino a 150 kWh, nel qual caso: si fa l’80% del pieno in 45 minuti e per caricare autonomia sufficiente a percorrere 99 km, bastano 10 minuti. Il look, con il tetto nero, sfina un pochino la sagoma di questo muscolosissimo crossover elettrico, avvicinandolo, di profilo, alle linee della sorellastra endotermica. Ci sono 2 tinte esclusive, Cyber Orange e Grabber Blue ed internamente arrivano nuovi sedili Ford Performance. Ottimo il Sound System B&O a 10 altoparlanti. Super completa, la dotazione dei sistemi di assistenza alla guida, come prevedibile, c’è di tutto e di più: intelligent Adaptive Cruise Control con Stop & Go e Lane Centring, Lane-Keeping System per il mantenimento della corsia con il monitoraggio della zona d’ombra, Active Park Assist 2.0 totalmente automatico, Pre-Collision Assist con Auto Emergency Braking e tanto altro.

 

Sedersi al volante e partire, è un’esperienza da provare: l’auto si aggrappa all’asfalto e parte via come un razzo, quasi incredibile, visto che abbiamo a che fare con un mostro che supera i 2.300 kg. Ci sono le classiche 3 modalità di guida: la Active, quella baricentrica, la guida confortevole e poi c’è la Untamed Plus, che stacca tutto, consigliabile solo in pista, che si attiva solo a batteria carica e fredda. Ripetiamo, è davvero incredibile la risposta all’acceleratore ed anche i sistemi di sicurezza sono abbastanza permissivi e ti concedono qualche sgommatina. Siamo saliti in auto con un’autonomia di 470 km, ne abbiamo percorsi 250 senza risparmiarci ed abbiamo consumato meno della metà della carica. Non male. L’auto costa 74.500 euro, ma un mezzo così si prende con altre modalità finanziarie, di cui in Ford hanno una lunghissima tradizione.

PAGELLA

POSTO GUIDA OTTIMO

ABITABILITA’ OTTIMA

BAGAGLIAIOOTTIMO

PRATICITA’ BUONA

MOTOREECCEZIONALE

COMFORTOTTIMO

PIACERE DI GUIDA OTTIMO