Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Volvo produrrà motori elettrici a Skovde: obiettivo auto elettriche premium

Redazione iM
  • a
  • a
  • a

Volvo effettuerà l’assemblaggio dei motori elettrici presso lo stabilimento di Skovde, in Svezia, e prevede di mettere a punto una linea di produzione interna completa per i motori elettrici entro la metà del decennio. 700 milioni di corone svedesi verranno investiti nei prossimi anni per la realizzazione di questo progetto. La Casa automobilistica si sta impegnando per realizzare il suo obiettivo di diventare un produttore di vetture elettriche di fascia alta e punta a portare al 50% la quota di modelli esclusivamente elettrici sul totale delle vendite globali entro il 2025, con la restante parte rappresentata da modelli ibridi.

Lo stabilimento di Skovde fa parte della storia di Volvo Cars sin dalla fondazione dell’Azienda, nel 1927. L’aggiunta della produzione di motori elettrici alle attività dello stabilimento significa che l’impianto storico di Skövde farà parte della Casa anche in futuro. All’inizio del 2020, Volvo ha annunciato di avere avviato un piano di investimenti significativi nella progettazione interna e nello sviluppo di motori elettrici per la prossima generazione di modelli Volvo. Con gli investimenti previsti per Skovde sta ora passando alle fasi di assemblaggio e produzione interna dei motori elettrici. In una prima fase, lo stabilimento di Skövde si dedicherà all’assemblaggio delle unità elettriche. Successivamente, la Casa intende concentrare in questo impianto l’intero processo di produzione dei motori elettrici. La primissima Volvo del 1927 era alimentata da un motore costruito a Skövde,» racconta Javier Varela, Senior Vice President responsabile delle aree Attività Industriali e Qualità. «Qui abbiamo una squadra altamente qualificata che si impegna a garantire i più alti livelli di qualità. Quindi è giusto che faccia parte del nostro entusiasmante futuro». I motori elettrici vanno a sostituirsi ai motori a combustione interna nell’ingegneria automobilistica e sono dunque un elemento fondamentale delle auto elettriche, insieme alla batteria e all’elettronica di potenza. L’interazione tra questi tre componenti è cruciale per lo sviluppo di vetture elettriche di alta qualità. Il fatto di concentrare all’interno dell’Azienda i processi di sviluppo e produzione dei motori elettrici permetterà agli ingegneri di Volvo Cars di ottimizzare ulteriormente sia questi ultimi sia l’intero sistema di propulsione elettrica delle Volvo di nuova produzione. Questo approccio consentirà ai tecnici di incrementare ulteriormente l’efficienza energetica e le prestazioni complessive delle nuove vetture elettriche.

La progettazione e lo sviluppo dei motori elettrici della Casa automobilistica hanno luogo a Goteborg, in Svezia, e a Shanghai, in Cina. All’inizio di quest’anno Volvo ha aperto un nuovo laboratorio dedicato ai motori elettrici a Shanghai, che si è affiancato alle attività di sviluppo di motori elettrici già in corso a Goteborg, in Svezia, e agli avanzatissimi laboratori per le batterie esistenti in Cina e Svezia. Le restanti attività dello stabilimento di Skövde, concentrate sulla produzione di motori endotermici, saranno trasferite a una consociata di Volvo, la Powertrain Engineering Sweden (PES), che è destinata a confluire nelle attività di produzione di motori endotermici di Geely, come annunciato in precedenza