Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nissan Qashqai N-Tec Dig-T 160: il look va a nozze con la tecnologia

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

In attesa di conoscere dal vivo il Nissan Qashqai di terza generazione, il cui debutto è atteso a giugno, abbiamo messo alla prova il modello attuale nell’allestimento N-Tec con propulsore benzina Dig-T 160, 1.300 cc da 160 cavalli (117 kW) abbinato a cambio automatico Dct e trazione 2Wd.
N-Tec si inserisce in gamma un gradino al di sotto del top Tekna+ e offre, comunque, un equipaggiamento completo, con un accento particolare che accontenta chi predilige i particolari di un look esclusivo. Il modello provato si presentava in veste total black, finiture e cerchi compresi. Di serie dotazioni utili e interessanti, come i fari a led con sistema intelligente che inseguono la traiettoria anche in curva, il sistema Nissan Safety Pack con Pro Pilot e il NissanConnect a totale integrazione anche con gli smartphone di ultima generazione.


L’abitacolo (ampio e confortevole) è ottimamente rifinito ed è impreziosito dalla presenza di un piacevole tetto panoramico.
In cinque si viaggia senza problemi di spazio. E anche il bagagliaio mostra un’ampia capacità di carico, con possibilità di modulare i vani grazie alla presenza di un divisorio interno e al divanetto posteriore sdoppiato.


 


Il propulsore è ottimo per chi predilige una guida brillante: elastico e silenzioso lavora, alla perfezione, in coppia con il cambio automatico che offre pure (l’inutile, perché superflua) possibilità di funzione sequenziale. Ma, a nostro avviso, il vero punto di forza di questa versione di Qashqai sta nella presenza del Nissan Safety Pack con Pro Pilot, un sistema che comprende (e all’occorrenza fa efficacemente lavorare insieme) numerosi Adas, come il riconoscimento della segnaletica stradale, il rilevamento dei cambi di corsia involontari, il sistema di frenata di emergenza con riconoscimento dei pedoni, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, il rilevamento posteriore degli ostacoli anche in movimento, la copertura degli angoli ciechi. Il Pro Pilot, poi, in particolare, è un sistema capace di assistere il guidatore come fosse un genio fedele seduto al suo fianco: permette, per esempio, alla vettura di mantenere le corsie e le distanze dai veicoli che precedono, facendo accelerare, rallentare o, se necessario, fermare automaticamente la vettura, senza mai compromettere la sicurezza e senza mai impedire conducente di intervenire autonomamente. Un ausilio alla guida che risulta davvero importante su strade particolarmente trafficate, indifferentemente dal fatto che ci si trovi su tracciati extraurbani o percorsi urbani.

 



Una menzione a parte la merita anche il NissanConnect, un sistema ormai supercollaudato oltre che particolarmente efficiente che mostra però un monitor, con funzione touch, sacrificato nelle dimensioni. Qualche pollice in più di grandezza li meriterebbe per gestire al meglio le tante funzioni che si sono aggiunte nel corso degli anni. Consumi in linea con quelli dichiarati (5,8 litri per 100 km su ciclo combinato, fino a 4,9 su extraurbano).

Sergio Casagrande