Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sticchi Damiani (Aci): Formula Uno a Monza fino al 2025

Redazione iM
  • a
  • a
  • a

Il GP DI Formula 1 a Monza si correrà fino al 2025. Lo ha dichiarato il 27 agosto 2020 Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Aci, nel corso della presentazione del Gp di Monza, che si svolgerà il 6 settembre prossimo, che ha così confermato che il contratto con la Liberty Media, la società proprietaria della F1, è stato prolungato di un anno, per lo svolgimento a porte chiuse, causa pandemia, dell’edizione 2020. «Arriveremo fino al 2025», ha dichiarato il presidente dell’Aci. «Questo è stato un anno particolarissimo, pesantissimo, dove sono saltati tutti gli schemi ed è stato necessario avere una grande fede e una grande passione per esserci - ha commentato  Sticchi Damiani -. In questa scelta è stata determinante la posizione della Regione che ci è stata accanto e ci ha alleggerito il peso di questo gran premio in cui non ci sarà il pubblico. Abbiamo ritenuto giusto dare un segnale forte a tutte le persone che hanno rischiato la vita durante la pandemia - ha aggiunto -. Un tributo da dare a chi ha dato tanto, dimenticando la famiglia, gli affetti. Chiediamo scusa alle 33mila persone che avevano già acquistato il biglietto e ai 200mila che sarebbero sicuramente venuti e il prossimo anno ci faremo perdonare. Siamo comunque soddisfatti perchè in Italia avremo tre gran premi anche grazie al fatto che abbiamo 3 circuiti omologati per la Formula 1. Mi auguro che la Ferrari dia soddisfazione ai nostri tifosi anche in questo momento di passaggio. Dobbiamo essere vicini a questo simbolo dell’Italia. Non chiediamo miracoli ma l’affetto dei tifosi». Sticchi Damiani ha inoltre annunciato che il Gran Premio d’Italia di Monza rimarrà nel calendario del campionato di Formula 1 fino al 2025 grazie alla proroga di un anno concessa dagli organizzatori del circus e che, se la FIA lo consentirà, l’Aci metterà in palio una coppa per il pilota che prenderà più punti nei tre Gran Premi italiani. «Se l’Italia è considerato un colosso, pur nelle difficoltà attuali, è perchè abbiamo Monza. È un fiore all’occhiello invidiato da tutti oltre confine. È un Jolly che vale per tutto lo sport. Inoltre il fatto di ospitare nel corso di una stagione di Formula 1 tre gran premi, è una cosa unica - ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò -. Lo sforzo è enorme, ma il prestigio che avremo è altrettanto enorme. Monza fa da apripista alla stagione sportiva dei grandi eventi italiani, visto che poi ci saranno gli Internazionali di tennis e il Golden Gala di atletica leggera». «Quello che vivremo quest’anno sarà certamente un Gran Premio tra i più ’stranì di sempre. Il virus, infatti, non permetterà al pubblico di essere presente a Monza e sappiamo benissimo come proprio la presenza degli appassionati sia da sempre un elemento fondamentale dell’evento brianzolo. Da parte nostra, come Regione Lombardia, continuiamo e continueremo a essere al fianco di quella che è certamente una delle manifestazioni sportive italiane più importanti a livello mondiale. Molto di più di una gara, una fantastica vetrina per affermare la concretezza e la bellezza della nostra Lombardia» ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.