Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trentadue anni fa moriva Enzo Ferrari: il ricordo di Modena

Enzo Ferrari

Redazione iM
  • a
  • a
  • a

«Simbolo per eccellenza di bellezza, velocità e competizione, la Ferrari rappresenta per il nostro territorio un biglietto da visita straordinario». Così il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, ricorda la figura di Enzo Ferrari in un telegramma inviato al figlio Piero in occasione del 32° anniversario della morte del padre, avvenuta il 14 agosto del 1988. Il sindaco sottolinea come «tutto nacque dal genio e dalla passione di quel grande uomo che fu tuo papà che continueremo a ricordare, grati e commossi». Domani alle 9.30 Muzzarelli, insieme al prefetto Pierluigi Faloni, parteciperà al tradizionale omaggio al fondatore dell’omonima casa automobilistica che si svolgerà al cimitero di San Cataldo, deponendo sulla tomba un cesto di fiori a nome di tutta la città di Modena. «Suo figlio Piero in questi anni è stato vicino al nostro territorio con grande generosità per il mondo della sanità, un impegno rafforzato in questi difficili mesi ed anche oggi desidero rinnovare il mio ringraziamento», ha concluso il sindaco.