Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morte di David, interrogato l'assassino: "Non ricordo nulla"

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Bandiere a mezz'asta martedì 17 marzo, giorno dei funerali di David Raggi, il ragazzo ucciso a piazza dell'Olmo. Il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo ha firmato il provvedimento che istituisce il lutto cittadino. Ecco il testo dell'ordinanza: "Il sindaco considerato che nella notte del 12 marzo 2015 è drammaticamente scomparso il giovane concittadino David Raggi. LEGGI la polemica sulla Ternana senza lutto al braccio  Evidenziato che l'intera città di Terni, colpita da questa terribile e sconvolgente notizia, intende stringersi attorno ai familiari in un momento così insopportabilmente doloroso; tenuto conto che l'amministrazione comunale, raccogliendo la spontanea partecipazione dei cittadini, degli amministratori e degli esponenti delle diverse forze politiche, intende manifestare in modo tangibile e solenne il dolore dell'intera comunità per la tragica perdita; sentita la giunta comunale; informato il Prefetto di Terni; ordina la proclamazione del lutto cittadino in concomitanza ai funerali della giovane vittima che si terranno presso il Duomo alle ore 15 di martedì 17 marzo 2015, in segno di cordoglio e partecipazione. L'esposizione delle bandiere (europea, nazionale) a mezz'asta o abbrunate sugli edifici comunali. Gli uffici comunali osserveranno un momento di raccoglimento in concomitanza dei funerali". LEGGI Veglia di preghiera per David, presente la comunità marocchina Il marocchino Aassoul Amine è stato interrogato per due ore in carcere nella mattinata di lunedì 16 marzo dal gip Santoloci: ha detto di non ricordare nulla; il giudice sta procedendo alla convalida dell'arresto richiesta dal pm Pesiri. LEGGI Piazza David Raggi, raccolte oltre duemila firme Intanto è stata eseguita l'autopsia sul corpo di David Raggi.