Le nostre dieci candeline

Le nostre dieci candeline

22.09.2014 - 15:23

0

Questa rubrica compie, oggi, dieci anni. Non è un periodo di tempo eccezionale ma “Mondo grande e piccolo” rimane la più “longeva” rubrica di questo giornale. So bene che è poco elegante, in un articolo, parlare di se stessi e spero che i lettori mi perdoneranno se, per una volta, sarò auto-celebrativo. A loro conforto garantisco un ego decisamente inferiore a quello di chi ci governa e che pur sopportiamo giorno dopo giorno. I fatti, in questi dieci anni, non sono certo mancati, i cambiamenti avvenuti, in avanti e indietro, sono tangibili e riguardano tutti i campi che ho tentato di esplorare: la politica, il sociale, la cultura, lo sport, la scuola per citare quelli principali. Ho cercato di essere fedele al titolo che mi ero prescelto per la rubrica, analizzando e comparando il macro e il micro, il locale e il globale, privilegiando un taglio improntato alla cultura e alle logiche dell’animazione socio-culturale: una contestazione forse anche “dura”, ma il più possibile costruttiva. Ho tentato di guardare avanti, di non prendere per buone le distinzioni tra “buoni e cattivi” che certa stampa e certe realtà politiche ci stanno facendo digerire, ricordando che, come asseriva Alessandro Manzoni, una musa alla quale spesso mi sono molto immodestamente ispirato, ragione e torto non si dividono mai nettamente. Troppo facile bollare come ribelli (oggi “gufi”) coloro che protestano e come buoni cittadini quelli fedeli all’ortodossia di chi gestisce il potere. A un conflitto di posizioni, ho preferito opporre una attenzione agli interessi che sottendono le posizioni. Anni e anni di movimenti giovanili e di associazionismo mi hanno insegnato che esternare le proprie ragioni senza timori né venerazioni né mitizzazioni è anche un ottimo segnale di sanità mentale. L’alienazione, sosteneva un mio caro maestro di gioventù, cioè quella subdola docilità che ti fa rinunciare all’utilizzo del cervello, possiede tre caratteristiche: è magica, è mitica, è ingenua. Fatti, anche attuali, che presentano queste tre condizioni, abbondano nella nostra realtà: gli addormentatori delle coscienze, virtuali o non, non fanno certo difetto e il mio obiettivo primario è di non essere annoverato tra costoro. Grazie a tutti voi, amici lettori, per la vostra pazienza e, in molti casi, per i suggerimenti e le considerazioni che mi avete fatto pervenire. Una mail di un lettore è un dono molto prezioso per chi scrive l’articolo e ve ne sono grato. E grazie, soprattutto, per avere letto questo “pezzo”, forse un po’ rievocativo, ma per me così importante!

robertograndis@infinito.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Auto, Fiom a Conte: emergenza occupazione, apriamo confronto

Auto, Fiom a Conte: emergenza occupazione, apriamo confronto

Roma, 4 giu. (askanews) - La Fiom scrive al premier Giuseppe Conte lanciando l'allarme occupazione nel settore auto e chiedendo l'apertura di un confronto. "Presidente Conte, noi le chiediamo l'apertura di un confronto, perché non ne possiamo più. Sono anni che lottiamo per tenere aperti gli stabilimenti che producono la mobilità di questo paese e sono anni che lottiamo per l'occupazione", ...

 
#GeorgeFloyd, la testimonianza di Gabriele Ciampi: qui l'inferno

#GeorgeFloyd, la testimonianza di Gabriele Ciampi: qui l'inferno

Roma, 4 giu. (askanews) - "Questa è la situazione a Los Angeles, in una zona tranquilla, ero qui a comprare delle cose: in mezz'ora si è scatenato l'inferno. C'è tantissimo fumo nero... ormai non c'è più controllo". Inizia così il racconto del maestro Gabriele Ciampi, direttore d'orchestra, adorato da Michelle Obama, compositore e unico italiano in giuria ai Grammy Awards, che si è ritrovato ...

 
#GeorgeFloyd, i 4 agenti sono ora tutti sotto processo

#GeorgeFloyd, i 4 agenti sono ora tutti sotto processo

Milano, 4 giu. (askanews) - In carcere tutti e 4 gli agenti coinvolti a Minneapolis nella morte di George Floyd, mentre negli Usa (e non solo negli Usa) continuano le proteste. In molti paragonano il periodo tumultuoso, generato dal caso Floyd e dalle conseguenti manifestazioni e scontri al 1978 quando la violenza rivelava un modello ampio di dissoluzione sociale negli Usa. Trump è il partito al ...

 
MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza

MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza

Roma, 4 giu. (askanews) - Un innovativo e alternativo modo di interagire e comunicare. È MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza. Un nuovo strumento, potente e moderno, che funziona semplicemente con un computer e una telecamera a raggi infrarossi. Una risorsa importante per il lavoro, il gioco, lo sport e la musica ma anche nel campo sanitario, nella neuro riabilitazione ...

 
Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

Stasera in tv 4 giugno va in onda la settima puntata della sesta stagione di "Alessandro Borghese 4 Ristoranti" (Sky Uno ore 21,15). Lo chef romano nato a San Francisco cerca ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno un altro episodio della serie "New Amsterdam"

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno un altro episodio della serie "New Amsterdam"

Stasera in tv 4 giugno appuntamento con la serie "New Amsterdam" (Canale 5, ore 21, 20). Si trappa dell'episodio dieci della seconda stagione. La trama: le detenute di Rikers ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno il film "Il cosmo sul comò" con Aldo, Giovanni e Giacomo. Appuntamento su Italia 1

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno il film "Il cosmo sul comò" con Aldo, Giovanni e Giacomo. Appuntamento su Italia 1

Stasera in tv 4 giugno va in onda il film "Il cosmo sui comò" (Italia 1 ore 21,30). La pellicola è del 2008, la regia di Marcello Cesena, nel cast Aldo Baglio, Giovanni ...

04.06.2020