I maestri del "se... allora"

I maestri del "se... allora"

29.11.2013 - 18:44

0
“Se io do da mangiare a un povero - affermava Helder Camara, il prelato brasiliano soprannominato “il vescovo delle favelas” - tutti mi chiamano santo. Quando però chiedo perché i poveri non abbiano cibo... Le congetture targate "se…allora…" godono di illimitate primavere e non tramontano mai. Se mi batto per casa e lavoro, pane e giustizia, allora sono un antagonista, se aderisco alle ragioni di coloro che, in valle Susa, sostengono che quel treno è inutile e dispendioso, allora sono un "terrorista no-tav", se esprimo il mio disgusto verso gli evasori fiscali, allora mi giudicano esclusivamente anti-berlusconiano. Se esprimo la mia avversione per ogni tipo di reliquia, allora sono ateo, se ribadisco un deciso "via tutti e ricominciamo da zero" allora sono grillino. Se poi, decisamente nauseato, dichiaro che non ne posso più di questo modo di gestire la politica, allora sono un ritardato adepto del partito dell'uomo qualunque. Ragionare per schemi semplici, evitando la complessità, rende la vita facile, un po' come il "copia incolla". Esattamente come, un tempo, i colori: sei azzurro? voti dc; sei rosso? appartieni al pci; ami il nero? sei dell'ultradestra. Paradossalmente, nonostante la crescita esponenziale della tecnologia, questo modo di pensare non solo non si estingue, ma acquista ulteriori spazi. Persino i palazzi delle istituzioni, centrali o locali, non ne sono esenti: gli sproloqui semplicistici di parlamentari o amministratori lo attestano. D'altra parte, i maestri del "se…allora…" tagliano trasversalmente le età e le classi sociali e sono assai più numerosi di quanto si possa pensare. Cosa causa questo malessere collettivo che accresce la schiera di coloro che i francesi chiamano, non senza disprezzo, "les terribles semplificateur"? Cosa spinge a risolvere i problemi semplicemente negando che gli stessi esistano, tirando deduzioni a vanvera, attribuendo all'interlocutore un'etichetta commisurata alle specifiche parole che costui utilizza? Il crescente scarto tra complessità ed istruzione è un' ipotesi percorribile. Non a caso siamo agli ultimi posti, in Europa, delle graduatorie del sapere. I siluramenti che la scuola ha subito negli anni passati danno copiosi frutti e, nonostante le dichiarazioni contrarie, i salvagente ancora non si vedono. Anzi, sembrano allontanarsi, sospinti da correnti avverse. "Di che squadra sei?" mi sento chiedere ogni tanto da amici. "Sono del Toro" replico orgoglioso della mia "fede" granata. "Se torinista, allora sei anti juventino". Ma per favore! 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mps lancia Talent Day, aiuto ai giovani in cerca di lavoro

Mps lancia Talent Day, aiuto ai giovani in cerca di lavoro

Siena, 12 nov. (askanews) - Prepararsi a un colloquio di lavoro o alla stesura più efficace del curriculum. Costruirsi una reputazione social valorizzando le proprie competenze. Passi importanti per i giovani in cerca di lavoro. Proprio a loro ha pensato Banca Monte dei Paschi di Siena con l'Mps Talent day. Un ciclo di workshop di orientamento al lavoro e di educazione finanziaria per i ragazzi ...

 
Israele uccide il capo Jihad islamica Baha Abu al-Atta a Gaza

Israele uccide il capo Jihad islamica Baha Abu al-Atta a Gaza

Gaza, 12 nov. (askanews) - Nuova tensione in Medioriente. Israele dichiara di aver ucciso Baha Abu al-Ata, il capo militare della Jihad islamica palestinese. "La sua abitazione è stata attaccata in una operazione congiunta delle nostre forze armate e dei servizi segreti", afferma un comunicato militare di Tel Aviv- Lo stato di allerta è stato subito elevato nella zona. Pronta la replica dl leader ...

 
I separatisti catalani bloccano l'autostrada Francia-Spagna

I separatisti catalani bloccano l'autostrada Francia-Spagna

Barcellona, 12 nov. (askanews) - Martedì mattina è iniziata un'operazione congiunta tra le forze dell'ordine francesi e spagnole per rimuovere i manifestanti separatisti catalani che hanno bloccato la strada principale che collega Francia e Spagna. Le due direzioni del traffico sulla A9 sono bloccate, la mobilitazione provoca disturbi sulla rete stradale secondaria. Lunedì sera, la chiusura ...

 
Bolivia, Morales chiede asilo in Messico: "Tornerò più forte"

Bolivia, Morales chiede asilo in Messico: "Tornerò più forte"

Città del Messico, 12 nov. (askanews) - L'ormai ex presidente della Bolivia, Evo Morales, è in Messico, che gli ha offerto asilo politico. Il governo del Paese centro americano ha affermato che la decisione è stata presa per "motivi umanitari" dopo una richiesta dello stesso Morales. "Fratelli e sorelle, parto per il Messico", ha twittato Morales all'indomani delle sue dimissioni. "Mi fa male ...

 
Festa della Rete, tutti i premiati

Perugia

Festa della Rete, tutti i premiati ai #Mia19

E' Lercio il super premiato ai Macchianera Internet Awards 2019. Il sito satirico in gara su tre categorie fa l'en plein. E si aggiudica il miglior sito (24.703 voti) ...

10.11.2019

Festa della Rete, l'analisi del voto in Umbria secondo Lercio

Perugia

Festa della Rete, l'analisi del voto secondo Lercio

Raffica di battute sulle elezioni in Umbria dalla redazione di Lercio in versione live alla sala dei Notari. Davide Paolino e Andrea H. Sesta, due degli autori del sito più ...

10.11.2019

Festa della Rete, Il Pagante con Destinazione privé

Perugia

Festa della Rete, Il Pagante con Destinazione privé

Il Pagante alla Festa della Rete per presentare il libro uscito nell'aprile scorso Destinazione privè (Mondadori). Il primo libro del gruppo, pubblicato sotto lo pseudonimo ...

09.11.2019