Gentile autorità, la smetta

07.10.2013 - 15:11

0

AL’azione teatrale volge al termine.
L’incauto organizzatore, ancor primadegli
applausi finali, chiama sul palco“
aportare il saluto”unrappresentante
istituzionale di livello, appena entrato
in sala.
"L’azione teatrale volge al termine. L’incauto organizzatore, ancor prima degli applausi finali, chiama sul palco “a portare il saluto” un rappresentante istituzionale di livello, appena entrato in sala. Costui non ha visto nulla, forse neppure conosce fino in fondo di cosa si tratti. Sale sul palco e dopo le rituali giustificazioni per il ritardo, dovute, guarda un po’?, ad un precedente importante (!) appuntamento, esordendo con il fatidico “sarò breve”, parla per 40 minuti. Il rapporto tra ciò che dice e quanto avvenuto prima è pari ai tradizionali cavoli a merenda. Va avanti, imperturbabile, su un canovaccio zeppo di ovvietà, alternate per almeno cinque volte da un grottesco “vado ora a concludere”. In sala non se ne può più, costretti a un brutto scivolone tra la leggerezza dell’azione teatrale precedente e la buia pesantezza di questo intervento. Non uno però che si alzi e inviti con cortesia l’oratore a smetterla. Riverenza istituzionale: il padrone delle ferriere (o chi si ritiene tale) annoia ma non si tocca. Al termine, un applauso liberatorio: e lui (o lei) ci crede. Il giorno seguente, certo giornalismo  televisivo, metastasi e servo del nostro sistema politico, darà lo spazio a questo solo intervento, riuscendo persino ad infiocchettarne le banalità. Sopportiamo tutto: l’ “autorità” che arriva tardi, prende la parola e se ne va, o quella che passa di lì per cinque minuti, per “far vedere che c’è” e distribuire ai presenti la propria... benedizione, quell’altra ancora che, rigorosamente in prima fila, digita chissà quali messaggi sul telefonino. Il campionario delle maleducazioni da potere non ha limiti e gli astanti, perfetti masochisti, applaudono, come al compleanno della Gianna o al funerale del povero Milo. Il giorno in cui uno di loro avrà il coraggio di alzarsi in piedi e invitare quell’autorità a smetterla, sarà un piccolo, grande passo di democrazia e un provvidenziale calcio all’arroganza di chi pensa che tutto debba essergli concesso. C’è qualcuno che voglia provare?

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Furti a ripetizione: ecco come funziona la tecnica del "key bumping" usata dai ladri per aprire le serrature
Sicurezza

Emergenza furti, così i ladri aprono le normali serrature con la tecnica del "key bumping"

Oltre alla "tecnica del forellino" (guarda il video), una delle più comuni modalità di intrusione dei ladri nelle nostre abitazioni è quella del "key bumping". E' una delle tecniche più diffuse per compiere furti perchè consente di aprire le serrature che normalmente sono installate sulle nostre porte.  Il key bumping è un metodo per aprire le serrature a cilindro di porte e lucchetti con una ...

 
Bonafede: fumata nera su prescrizione, via libera a riforma processo civile

Bonafede: fumata nera su prescrizione, via libera a riforma processo civile

(Agenzia Vista) Roma, 20 novembre 2019 Bonafede, fumata nera su prescrizione, via libera a riforma processo civile Vertice della maggioranza a Palazzo Chigi fino a tarda notte sulla riforma della giustizia. La riunione cominciata dopo le 21,30 e durata piu’ tre ore. Si è trovato l’accordo sulla riforma del processo civile che verrà sottoposta al prossimo consiglio dei ministri. Fumata nera per il ...

 
Giustizia, Grasso: "La notizia è via libera al processo civile, da approfondire processo penale"

Giustizia, Grasso: "La notizia è via libera al processo civile, da approfondire processo penale"

(Agenzia Vista) Roma, 20 novembre 2019 Vertice della maggioranza a Palazzo Chigi fino a tarda notte sulla riforma della giustizia. La riunione cominciata dopo le 21,30 e durata piu’ tre ore. Si è trovato l’accordo sulla riforma del processo civile che verrà sottoposta al prossimo consiglio dei ministri. Fumata nera per il penale. Niente accordo sulla prescrizione. Bonafede propone due soluzioni ...

 
Vertice Giustizia, Giorgis (Pd): su prescrizione non abbiamo ancora trovato soluzione condivisa

Vertice Giustizia, Giorgis (Pd): su prescrizione non abbiamo ancora trovato soluzione condivisa

(Agenzia Vista) Roma, 20 novembre 2019 Vertice Giustizia Giorgis (Pd) su prescrizione non abbiamo ancora trovato soluzione condivisa Vertice della maggioranza a Palazzo Chigi fino a tarda notte sulla riforma della giustizia. La riunione cominciata dopo le 21,30 e durata piu’ tre ore. Si è trovato l’accordo sulla riforma del processo civile che verrà sottoposta al prossimo consiglio dei ministri. ...

 
Concerti Vasco Rossi, come e dove comprare i biglietti e i prezzi

Il tour

Concerti Vasco Rossi, come e dove comprare i biglietti e i prezzi

Giovedì 21 novembre inizierà la vendita generale dei biglietti per i quattro concerti di Vasco Rossi in programma il prossimo giugno. Ecco come fare per acquistare i ...

20.11.2019

Cetto c'è senzadubbiamente, il personaggio icona di Antonio Albanese diventa re

Cetto c'è senzadubbiamente, il personaggio icona di Antonio Albanese diventa re

Cetto La Qualunque rompe gli indugi e superando anche l’inutile (secondo lui) passaggio democratico delle elezioni, si fa incoronare re una volta per tutte. Torna sul grande ...

19.11.2019

Terza stagione de "I Medici" su Rai 1: il promo e la data della prima puntata

Televisione

Terza stagione de "I Medici" su Rai 1: il promo e la data della prima puntata

Dopo gli otto episodi della seconda serie, dal 2 dicembre torna in prima serata su Rai 1 la fiction "I Medici 3 - Nel nome della famiglia", serie televisiva italiana ...

19.11.2019