Il padre della sposa

24 giugno 2013

24.06.2013 - 14:53

0

Avevo sottovalutato quel ruolo, non essendo, tra l’altro, un frequentatore abituale di cerimonie nuziali. Per carità, i testimoni, il celebrante, gli amici di lui o di lei, gli eventuali paggetti: di quelli avevo qualche riferimento, ma della madre o del padre della sposa mi sfuggiva quasi tutto.
Li assimilavo a semplici comparse, di “lusso”, ma pur sempre comparse. Confesso anche che tale problematica non mi ha mai affascinato più di tanto, almeno, fino a che…. Ecco il punto: tra qualche giorno sarò anch’io il “padre della sposa”. Cosa bisogna fare? So bene che migliaia di padri, prima di me, hanno affrontato questo piccolo-grande “esame” e penso che tutti, o quasi, si siano posti quell’interrogativo. La domanda però rimane, sempre più impellente man mano che i giorni all’evento si riducono.
Prima possibile risposta: mi affiderò al buon senso. Non voglio sapere nulla né di galateo né di cerimoniali né di “bon ton”: in fondo si tratta - ed è la situazione più critica- di qualche minuto nella marcia verso l’altare. Possibile che non si possa interpretare “lì per lì” questa semplice condotta? I soliti “altri”, tuttavia, non ti mollano: “da che parte starai? Certo, quella chiesa è molto lunga! Attento a non pestarle il vestito! E quando arrivi all’altare, come ti comporti?” Durante queste “amichevoli”domande, mi compariva Spencer Tracy nel vecchio film in bianco e nero, trafelato proprio per questi assilli. Poi, il dopo cerimonia: “dovrai aprire le danze con la sposa”. Mai ballato in vita mia e nessuna intenzione di iniziare ora.
A questo punto la grande decisione: stacco la spina, non voglio più sentire suggerimenti. Sarò lì, quel giorno, con mia figlia e cercheremo di esserci nel modo più naturale possibile. Non è forse anche questo fare “il padre della sposa”? Sgomberato da una cianfrusaglia di buone maniere e di consigli non richiesti, mi si è allora aperto uno squarcio di sereno. Ho pensato come quella “camminata” tra i banchi della chiesa, zeppi di parenti, amici o semplici curiosi, sia un percorso lungo e lineare, proprio come una corda di un arco. In quel momento tu tendi la corda e fai partire la freccia che segna il confine. Al di là di questo“a me non é dato di entrare neppure col sogno”. Ho citato molte volte, in passato quel testo di Khalil Gibran. Ora ho però una certezza: solo in quel momento ne afferrerò a fondo il significato. Io sono l’arco, e nulla di più, che lancia mia figlia verso il domani.

Roberto Grandis
robertograndis@infinito.it

P.S.
Come ogni anno, questa rubrica si ferma qui. Serene vacanze a tutti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Paolo Fresu a "Fuori la voce": la cultura è un grande volano

Paolo Fresu a "Fuori la voce": la cultura è un grande volano

Roma, 15 nov. (askanews) - Paolo Fresu è tra i protagonisti di "Fuori la voce", nuovo format su laF (Sky 135) in onda dal 18 novembre, con le storie di copertina di Stefano Massini. 12 puntate, 2 ospiti in ognuna (un esperto e un personaggio noto della cultura e dello spettacolo) su un tema di attualità (parità, futuro, digital addiction, eduzione, natura, cibo, ecc.). Fresu, come si vede in ...

 
"I Reali stanno Tornando, serve guida stabile", l'annuncio di Emanuele Filiberto su Twitter

"I Reali stanno Tornando, serve guida stabile", l'annuncio di Emanuele Filiberto su Twitter

(Agenzia Vista) Roma, 14 novembre 2019 I Reali stanno Tornando Italia ha bisogno di guida stabile l'annuncio di Emanuele Filiberto su Twitter "Sta arrivando il momento. È per me un dovere, ma anche un grande onore, annunciarvi l’imminente ritorno della Famiglia Reale" - così Emanuele Filiberto su Twitter. Il tweet riporta l’hashtag #irealistannotornando. Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
Tensioni tra manifestanti e Polizia nel corteo contro Salvini a Bologna

Tensioni tra manifestanti e Polizia nel corteo contro Salvini a Bologna

(Agenzia Vista) Bologna, 14 novembre 2019 Tensioni tra manifestanti e Polizia nel corteo contro Salvini a Bologna La manifestazione contro la presenza di Matteo Salvini a Bologna per l'apertura della campagna elettorale. / courtesy E'TV Bologna Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Nuovo disco per Giorgia Bazzanti

Marsciano

Nuovo disco per Giorgia Bazzanti

Un disco di dieci tracce per esprimere la femminilità in diverse forme. Si chiama “Non eri prevista” è il nuovo lavoro della cantautrice di Marsciano, Giorgia Bazzanti. ...

14.11.2019

Giovanni Allevi in concerto a Perugia con il nuovo disco Hope. La data e il costo dei biglietti

Musica

Giovanni Allevi in concerto a Perugia: data e biglietti

Hope. E' il titolo del nuovo album del pianista Giovanni Allevi che uscirà nei negozi venerdì 15 novembre. L'ultimo lavoro dell'artista è legato alla magia del Natale. Nel ...

14.11.2019

"Silvio Muccino lascia il cinema per aprire una falegnameria in Umbria"

La scelta

"Silvio Muccino lascia il cinema per aprire
una falegnameria in Umbria"

Un falegname d'eccezione: Silvio Muccino. E' il settimanale Chi a svelare che l'attore sarebbe intenzionato ad abbandonare il cinema per dedicarsi completamente alla sua ...

14.11.2019