Dubbia nobiltà di chi non vota

17 giugno 2013

17.06.2013 - 15:16

0

C'è un modo diverso, forse più crudo, di considerare l'astensionismo crescente alle varie tornate elettorali, lasciando da parte i noti e logori concetti: disaffezione, indifferenza, protesta, allontanamento dalla politica.
E se ci fosse anche dell'altro, un po' meno nobile di quanto questi sostantivi indichino: caduta del senso civico, crescente indifferenza al bene comune, scarsa conoscenza della storia o qualunquismo strisciante?
Ho ben presenti le obiezioni di chi, giustamente, sostiene che di fronte agli esempi della classe politica di questi ultimi vent'anni non è possibile altra reazione.
E’ innegabile che certi comportamenti, modelli e linguaggi non accendano la scintilla della partecipazione civica. Vero e innegabile, anche se, come sempre, occorre non fare di tutt’erba un fascio. Dieci uomini (o donne) giuste pur ci saranno stati e la tolleranza di Dio verso Sodoma (“Per amore di quei dieci giusti io non la distruggerò” - Gen., 18) va applicata anche al Parlamento italiano.
La stanchezza, la sfiducia e lo sconforto hanno colto il cittadino che ha visto irrealizzate le giuste attese? Comprensibilissimo. Provarono ciò, quasi duecento anni fa, i martiri del nostro Risorgimento nei confronti di principi inetti, tentennanti (Carlo Alberto) o voltafaccia (Pio IX). Si tirarono indietro? Non risulta dai libri di storia. Li provarono i partigiani sulle montagne e nelle vallate di fronte alla supremazia del nemico e alla sua ferocia. Rinunciarono? Non sembra.
Cosa significa non votare: protestare o piuttosto lasciare carta bianca? Non scegliere non è, anche in questo caso, una scelta precisa? Rispetto profondamente chi non ha votato e pur si è posto tutti questi interrogativi, risolvendoli in maniera diversa dalla mia. Temo però che siano la minoranza. C’è, al di là di questi, una massa di “ignavi” che ha disertato il voto, a cominciare da chi afferma che “la politica non lo interessa”.
Il peggiore analfabeta - scrisse Bertolt Brecht - è l’analfabeta politico, un animale che si inorgoglisce e gonfia il petto nel dire che odia lo politica. Egli non sa che dalla sua ignoranza politica provengono la prostituta, il minore abbandonato, il rapinatore e il peggiore di tutti i banditi: il politico disonesto, ingannatore corrotto”. Poi ci sono coloro che, non conoscendo la storia, ritengono che la libertà sia un bene dovuto e durevole. Non sanno che tra tirannia e libertà il confine è sottile e che il bene comune, per il quale molti in passato si sono battuti anche pagando con la vita, non è un videogioco.
Se un giudice supremo, un giorno, darà una sentenza su questo nostro periodo storico, riserverà una grossa pena a coloro che iniettano qualunquismo, che privilegiano la scorciatoia del disinteresse alla fatica di scegliere, di capire, di fare dei distinguo… Ci dicevano, a scuola, che il Medio Evo era l'epoca dell'oscurantismo e dell' ignoranza. Ammesso che ciò fosse vero (ma non è così!), una buona fetta di quel Medio Evo è ancora viva tra noi e sguazza tra indifferenza e apatia sociale. Tutti i partiti hanno ammesso che quella forte dose di astensionismo "è un problema": temo che lo dimenticheranno nel breve.
Il non voto è un segnale debole e non genera cambiamenti. Almeno, fino ad ora non li ha generati. A volte mi domando cosa penserebbero di noi i “padri” della nostra storia, i martiri della patria, coloro che si sforzarono di far risorgere l’Italia da guerre funeste. Sarebbero angosciati per certi modelli politici, ma non credo comunque che capirebbero l’astensionismo, pur bene teorizzato come alcuni (non molti in verità!) sanno fare. Francamente, di fronte al loro giudizio mi sentirei molto a disagio.

Roberto Grandis
robertograndis@infinito.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ue, Conte: con la Germania ottimo livello collaborazione

Ue, Conte: con la Germania ottimo livello collaborazione

Roma, 12 nov. (askanews) - Più Europa e sintonia sui migranti, la Libia e la Nato. Nell'incontro tra il premier Giuseppe Conte e la cancelliera tedesca Angela Merkel a Roma i toni sono stati distesi. Italia e Germania hanno un "impegno congiunto - ha sottolineato Conte - per affrontare le principali sfide: la migrazione, la crescita, l'occupazione, lottare contro il cambiamento climatico, ...

 
A Ecomondo le novità della micromobilità elettrica integrata

A Ecomondo le novità della micromobilità elettrica integrata

Rimini, 12 nov. (askanews) - Un nuovo modo di pensare la mobilità nelle città integrando mobility scooter, biciclette e monopattini elettrici con sistemi smart che ne rendono semplice e intuitivo l'utilizzo. A lanciare la proposta è Emoby, azienda italiana da sempre impegnata nel settore della mobilità accessibile ed ecosostenibile, che ha chiamato a raccolta aziende, associazioni e istituzioni a ...

 
Mps lancia Talent Day, aiuto ai giovani in cerca di lavoro

Mps lancia Talent Day, aiuto ai giovani in cerca di lavoro

Siena, 12 nov. (askanews) - Prepararsi a un colloquio di lavoro o alla stesura più efficace del curriculum. Costruirsi una reputazione social valorizzando le proprie competenze. Passi importanti per i giovani in cerca di lavoro. Proprio a loro ha pensato Banca Monte dei Paschi di Siena con l'Mps Talent day. Un ciclo di workshop di orientamento al lavoro e di educazione finanziaria per i ragazzi ...

 
Israele uccide il capo Jihad islamica Baha Abu al-Atta a Gaza

Israele uccide il capo Jihad islamica Baha Abu al-Atta a Gaza

Gaza, 12 nov. (askanews) - Nuova tensione in Medioriente. Israele dichiara di aver ucciso Baha Abu al-Ata, il capo militare della Jihad islamica palestinese. "La sua abitazione è stata attaccata in una operazione congiunta delle nostre forze armate e dei servizi segreti", afferma un comunicato militare di Tel Aviv- Lo stato di allerta è stato subito elevato nella zona. Pronta la replica dl leader ...

 
Festa della Rete, tutti i premiati

Perugia

Festa della Rete, tutti i premiati ai #Mia19

E' Lercio il super premiato ai Macchianera Internet Awards 2019. Il sito satirico in gara su tre categorie fa l'en plein. E si aggiudica il miglior sito (24.703 voti) ...

10.11.2019

Festa della Rete, l'analisi del voto in Umbria secondo Lercio

Perugia

Festa della Rete, l'analisi del voto secondo Lercio

Raffica di battute sulle elezioni in Umbria dalla redazione di Lercio in versione live alla sala dei Notari. Davide Paolino e Andrea H. Sesta, due degli autori del sito più ...

10.11.2019

Festa della Rete, Il Pagante con Destinazione privé

Perugia

Festa della Rete, Il Pagante con Destinazione privé

Il Pagante alla Festa della Rete per presentare il libro uscito nell'aprile scorso Destinazione privè (Mondadori). Il primo libro del gruppo, pubblicato sotto lo pseudonimo ...

09.11.2019