La piantina e i dinosauri

22 aprile 2013

22.04.2013 - 14:46

0

Nella scena finale de “I piccoli maestri”, film di Daniele Luchetti, il giovane partigiano, a liberazione ormai avvenuta, piange. “Che c’è da piangere?” chiede l’altro un giovanissimo Stefano Accorsi. La risposta è amara: “ho l’impressione che da adesso in poi non avremo più niente di meglio dalla vita”. Da adesso in poi, a libertà riconquistata. Oggi, in un momento in cui la vita pare avere perso senso anche per molti giovani e il dono della libertà pure, quella frase ha drammatica consistenza. Il 25 aprile è festa di giovani, perché giovani furono coloro che si adoperarono per un fine che i “grigi maestri”, coloro che amerebbero un colpo di spugna sul passato, vorrebbero, da sempre, banalizzare. La frase del film contiene però un errore: quel “da adesso in poi”, come se la libertà fosse qualcosa di definitivo. Non è forse disponibile, oggi, tutta la libertà che desideriamo e, come ripetono i noiosi moralisti, anche troppa? Perché cercare un senso alla vita, già così difficile da scoprire, in valori che non sono più tali, in quanto definitivamente acquisiti? Ci siamo abituatiaun25 aprile, celebrato con poche e stanche manifestazioni, alle quali partecipano il sindaco e pochi anziani. “Lasciate che la festa segua la sua parabola calante, senza affrettare il decesso o felicitarsi del medesimo. Finché c’è gente che vuol celebrare il 25 aprile in rosso, faccia pure”: sono affermazioni di qualche tempo fa di un noto “intellettuale”. L’oblio è funzionale a chi ha molto da far dimenticare: permette di mutare faccia ogni giorno. La libertà non è né di sinistra né di destra. Chi allora lottò per conquistarla, apparteneva ai credo più diversi: cattolici, comunisti, liberali. Seppero stare insieme. A quel tempo era un traguardo da raggiungere, oggi occorre conservarla. Come una fragile piantina, richiede cure amorevoli e può seccare da un momento all’altro. Quei giovani la conquistarono a costi altissimi e ce l’hanno donata. Noi, abituati a calpestare l’erba dei prati, a spargere rifiuti, a vivere come se le risorse fossero infinite, a immergerci in qualunquismi e disimpegno, l’abbiamo persa di vista. Mercoledì prossimo, 25 aprile, io voglio ricordare e celebrare. Non mi toccano i grossolani e squinternati sarcasmi di certa stampa che nella banalità sfiora l’indecenza. Lo possono fare - e lo sanno bene anche loro- perché la libertà di allora ancora esiste: permette a una nipotina del duce di pavoneggiarsi per Montecitorio con una maglietta che ai tempi del nonno avrebbe suscitato ben altre reazioni. Esiste ancora la libertà di ricordare, senza vergognarsi né doversi giustificare, pure se da alcuni si è percepiti come dinosauri in estinzione. La piantina può seccare e questi dinosauri potrebbero ancora servire.

Roberto Grandis
robertograndis@infinito.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

#GeorgeFloyd, la testimonianza di Gabriele Ciampi: qui l'inferno

#GeorgeFloyd, la testimonianza di Gabriele Ciampi: qui l'inferno

Roma, 4 giu. (askanews) - "Questa è la situazione a Los Angeles, in una zona tranquilla, ero qui a comprare delle cose: in mezz'ora si è scatenato l'inferno. C'è tantissimo fumo nero... ormai non c'è più controllo". Inizia così il racconto del maestro Gabriele Ciampi, direttore d'orchestra, adorato da Michelle Obama, compositore e unico italiano in giuria ai Grammy Awards, che si è ritrovato ...

 
#GeorgeFloyd, i 4 agenti sono ora tutti sotto processo

#GeorgeFloyd, i 4 agenti sono ora tutti sotto processo

Milano, 4 giu. (askanews) - In carcere tutti e 4 gli agenti coinvolti a Minneapolis nella morte di George Floyd, mentre negli Usa (e non solo negli Usa) continuano le proteste. In molti paragonano il periodo tumultuoso, generato dal caso Floyd e dalle conseguenti manifestazioni e scontri al 1978 quando la violenza rivelava un modello ampio di dissoluzione sociale negli Usa. Trump è il partito al ...

 
MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza

MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza

Roma, 4 giu. (askanews) - Un innovativo e alternativo modo di interagire e comunicare. È MidiFly, il software che muove i suoni e le immagini a distanza. Un nuovo strumento, potente e moderno, che funziona semplicemente con un computer e una telecamera a raggi infrarossi. Una risorsa importante per il lavoro, il gioco, lo sport e la musica ma anche nel campo sanitario, nella neuro riabilitazione ...

 
Coronavirus, Fase 3: a Bergamo rimpatrio d'italiani dagli Usa

Coronavirus, Fase 3: a Bergamo rimpatrio d'italiani dagli Usa

Bergamo, 3 giu. (askanews) - Il 3 giugno 2020, con la ripresa dei voli internazionali in Italia, ha subito un'auspicata accelerazione anche il rimpatrio dei cittadini italiani ed europei rimasti bloccati all'estero in seguito al lockdown per la pandemia di Covid-19. Un volo Air Europa, partito da Miami, dopo una sosta a Madrid, è atterrato alle 13 all'aeroporto di Milano-Bergamo Orio al Serio con ...

 
Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno "Alessandro Borghese 4 Ristoranti": a Milano per il miglior brunch

Stasera in tv 4 giugno va in onda la settima puntata della sesta stagione di "Alessandro Borghese 4 Ristoranti" (Sky Uno ore 21,15). Lo chef romano nato a San Francisco cerca ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno un altro episodio della serie "New Amsterdam"

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno un altro episodio della serie "New Amsterdam"

Stasera in tv 4 giugno appuntamento con la serie "New Amsterdam" (Canale 5, ore 21, 20). Si trappa dell'episodio dieci della seconda stagione. La trama: le detenute di Rikers ...

04.06.2020

Stasera in tv 4 giugno il film "Il cosmo sul comò" con Aldo, Giovanni e Giacomo. Appuntamento su Italia 1

TELEVISIONE

Stasera in tv 4 giugno il film "Il cosmo sul comò" con Aldo, Giovanni e Giacomo. Appuntamento su Italia 1

Stasera in tv 4 giugno va in onda il film "Il cosmo sui comò" (Italia 1 ore 21,30). La pellicola è del 2008, la regia di Marcello Cesena, nel cast Aldo Baglio, Giovanni ...

04.06.2020