La lista da non votare

14 gennaio 2013

14.01.2013 - 12:04

0

Anch’io ho provato a lanciare una lista per le prossime elezioni. I giornali e le televisioni, come prevedibile, l’hanno ignorata, nessuno ne ha parlato. Eppure io avevo provveduto, secondo refrain, “a scegliere i candidati partendo dalla società civile”. Li ho scelti uno per uno, capaci, onesti e persino volenterosi. I loro nomi? Alcide D., Sandro P.., Amintore F., Aldo M., Enrico B., Giorgio L.P., Niente cognome, per il momento, solo la lettera iniziale.
In passato avevano acquisito persino una discreta esperienza della vita politica in partiti che a quel tempo andavano per la maggiore. Mi sono immediatamente reso conto di partire svantaggiato. Intanto, l’imperativo: “Giovani e volti nuovi”. A nulla sono valse le mie osservazioni sul fatto che certi vecchi non sono poi da rottamare e che in quanto a volti nuovi, meglio loro che qualche sbarbatello arrivista con esperienza politica da social network… “Sono scarsamente abili nell’arte del comunicare televisivo” mi è stato contestato. Devo ammettere che questo è vero. Alcuni di loro sono francamente anche un po’ grigi nei loro abiti di fatta antica. “Però hanno idee ed esperienza” ho provato a ribattere. “Contano poco. Non sanno nulla di marketing della politica, sono assolutamente inadatti per una serata da Santoro o per un dibattito nel salotto di Vespa”. Anche questo è vero. Qualcuno al massimo, arrivò alle Tribune politiche di Ugo Zatterin, ma lì contava far passare idee e non gigioneggiare. Mai penserebbero che migliaia di voti siano traghettabili per una prestazione televisiva del candidato. Si fidano molto di più dell’intelligenza degli elettori. Almeno, di quelli di allora. “Vedi? - mi hanno incalzato- non sono idonei. Inoltre hanno idee ben radicate, parlano troppo chiaramente e sono poco storpiabili dalla stampa. Come potrebbero, il giorno dopo, sostenere di essere stati male interpretati?" Forse hanno ragione loro: in un dibattito testa a testa, il belloccio di turno, zero idee ma affascinante, li farebbe fuori. Poi il macigno finale: “Hanno un profilo twitter?” Ho guardato i miei candidati, erano smarriti mentre si consultavano l’un l’altro. “Vedi, non sanno neppure cosa sia. Twitter è il nuovo giocattolo, il salotto vip in versione tascabile dove i potenti spettegolano tra loro di poltrone, alleanze, schieramenti…” . “Sì, ma le idee, i contatti, i comizi…” “In che mondo vivete? Pensate ancora, nel 2013, di parlare agli elettori di urbanistica, agricoltura, protezione del territorio, scuola, trasporti, ospedali? Li annoiereste. Tre cose sull’Imu poi un grande show…”
“Alcide, Aldo, Sandro, Amintore, Giorgio, Enrico, scusate. Ho sbagliato tutto. Non servite più. In passato avete dato dignità all’Italia. Ma oggi, ed è il vostro limite, non sapete sostenere tutto ciò in 140 parole…” .

Roberto Grandis

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Soi, tutelare il diritto di accesso alla cura

Soi, tutelare il diritto di accesso alla cura

Roma, 21 nov. (askanews) - Una quattro giorni di lavori con quasi 4800 iscritti per parlare di vista e di come difenderla. A Roma entra nel vivo il 99mo Congresso nazionale della SOI, la Società Oftalmologica Italiana che rappresenta i 7mila oculisti italiani: l'appuntamento - iniziato ieri e che si concluderà sabato 23 novembre - ha visto oggi il clou nel simposio di Fondazione per la Vista ...

 
Generali Italia, una nuova polizza per investire in sostenibilità

Generali Italia, una nuova polizza per investire in sostenibilità

Milano, 21 nov. (askanews) - La sostenibilità, nelle sue molte componenti, è sempre più al centro anche del modo in cui le grandi imprese pensano se stesse e il proprio business. In quest'ottica, Generali Italia ha presentato, con una colazione nel ristorante di Alessandro Borghese in viale Belisario a Milano, la prima soluzione assicurativa in Italia di investimento sugli obiettivi globali di ...

 
Thailandia, il Papa a Bangkok prega per bambine e prostitute

Thailandia, il Papa a Bangkok prega per bambine e prostitute

Bangkok, 21 nov. (askanews) - Stadio gremito a Bangkok per Papa Francesco che, come ultimo appuntamento della sua prima giornata in Thailandia, ha celebrato messa per la locale comunità cattolica. Accolto da cori e canti al suo ingresso nello stadio in papamobile, il Pontefice ha pronunciato l'omelia in spagnolo, e un interprete l'ha tradotta, paragrafo per paragrafo, per i fedeli. Il Papa ha ...

 
Donne, Bonetti: "Microcredito per vittime di violenza. Investiremo 1 milione di euro"

Donne, Bonetti: "Microcredito per vittime di violenza. Investiremo 1 milione di euro"

(Agenzia Vista) Roma, 21 novembre 2019 Donne, Bonetti: "Microcredito per vittime di violenza. Investiremo 1 milione di euro" In sala stampa a Palazzo Chigi la conferenza stampa per la presentazione delle iniziative del Governo previste in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. A illustrarle la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, ...

 
Ticketone.it di nuovo on line, disponibili i biglietti per Vasco Rossi

MUSICA

Ticketone.it di nuovo on line, disponibili i biglietti per Vasco Rossi

Dopo una mattinata difficile per l'assalto dei fan di Vasco Rossi che hanno mandato in tilt il portale nel giorno dell'apertura generale della vendita dei biglietti per i ...

21.11.2019

Vasco Rossi, la caccia al biglietto manda in tilt TicketOne. Come e dove acquistare i tagliandi

MUSICA

Vasco Rossi, caccia al biglietto manda in tilt TicketOne. Dove acquistare

La caccia al biglietto per i concerti 2020 di Vasco Rossi manda in tilt il portale Ticketone.it. Da oggi, 21 novembre 2019, è aperta la vendita generale dei tagliandi e ...

21.11.2019

"Joker", il sequel è in lavorazione

Cinema

"Joker", il sequel è in lavorazione

Joker avrà un sequel. Secondo ’Hollywood Reporter’, Todd Phillips, all’indomani dell’uscita di Joker, ha proposto al presidente della Warner Bros., Toby Emmerich, l’idea di ...

20.11.2019