"Tutti uguali e poche balle"

3 dicembre 2012

03.12.2012 - 09:05

0

Fatterello numero uno. Un manifesto a firma Lega Nord, sta invadendo i muri e gli spazi affissionali di una grande città lombarda: “Qui anche i nomadi pagano le mense e lo scuolabus”. Dietro la frettolosa etichetta di “nomadi” si cela, come noto, una pluralità di condizioni e culture molto diverse fra loro: tale particolare poco importa però agli sprovveduti scrivani. Un modo rozzo di interpretare la città non può che produrre comunicazioni grossolane. Inutile obiettare che se quei nomadi sono possidenti è giusto che paghino, se non lo sono, debbono rientrare nelle diverse agevolazioni previste per tutti i cittadini. Troppo arguto e, soprattutto, offuscherebbe Il godimento che trasuda evidente e tranciante dal manifesto: “tutti uguali e poche balle”.
Fatterello numero due, cittadina umbra, più vicina. Un vigile multa uno straniero per essere passato in una strada con divieto. Il poveraccio, immigrato e con scarsa comprensione della lingua italiana, è il padre di un bimbo che frequenta la locale scuola elementare. Sta portando il figlio a una lezione che le maestre tengono, all’aperto, proprio in quella strada.
Le insegnanti e altri genitori vedono la scena e intervengono (ancora la multa non è ufficializzata): “Ma non vede di chi si tratta? E’ una persona alla quale, come scuola, siamo vicini. Non capisce neppure bene la nostra lingua….”Replica del vigile “urbano”, in tono che non lascia dubbi: “Quando do le multe non chiedo la dichiarazione dei redditi”. Formalmente nulla da eccepire. Resta il fatto che cuore e cervello, sensibilità e capacità di “debordare”, sono componenti irrinunciabili di ogni professionalità e differenziano un essere umano da un microprocessore. O, come direbbe De Gregori, un bufalo da una locomotiva. “Non c'è nulla di più ingiusto - sosteneva don Milani- che fare parti uguali tra disuguali”.
Don Milani, chi? Decisione ci vuole: chi sbaglia paga e peggio per lui. Se poi questo sia un figlio di papà che, dopo una notte brava, risulta positivo all'etilometro o un povero immigrato con scarsa conoscenza della lingua, poco importa: “io non guardo la dichiarazione dei redditi”.
Tutti uguali, poche balle! Dura lex sed lex. Meglio se condita con un po' di razzismo. La cultura dei “disuguali" (coloro che “fanno fatica”, come direbbe don Luigi Ciotti) non ci appartiene: è costosa perché richiede riflessione. Più agevole fare di tutt’erba un fascio. A maggior ragione se “in nome della legge”.

Roberto Grandis

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Inter agli ottavi di Europa League di calcio, doppia vittoria con il Ludogorets
CALCIO

Inter agli ottavi di Europa League, doppia vittoria
con il Ludogorets

L'Inter ha concesso il bis anche nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League e si è qualificato agli ottavi di finale. All'andata in Bulgaria si era imposta per 2-0. A San Siro a porte chiuse a causa dell'emergenza Coronavirus, ha battuto ancora il Ludogorets, ma con il punteggio di 2-1, dopo aver ribaltato con Biraghi e Lukaku il gol di Oliveira Souza. 

 
Inter-Ludogorets, gollonzo di Lukaku per il vantaggio dell'Inter in Europa League
CALCIO

Inter-Ludogorets, gollonzo di Lukaku per il vantaggio dell'Inter in Europa League

L'Inter ha ribaltato il Ludogorets con un autentico "gollonzo" di Lukaku nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League: 2-1. Allo scadere del primo tempo il belga ha tentato il colpo di testa quasi a botta sicura, ma il portiere dei bulgari ha respinto, la palla è tornata proprio verso Lukaku che quasi involontariamente ha ribadito in rete sempre di testa mentre era steso a ...

 
Vertice italo-francese, Conte: "I due Paesi possono fare molto insieme per problemi immigrazione"

Vertice italo-francese, Conte: "I due Paesi possono fare molto insieme per problemi immigrazione"

(Agenzia Vista) Napoli, 27 febbraio 2020 Vertice Italo-francese, Conte: "I due Paesi possono fare molto insieme per problemi immigrazione" il vertice italo-francese a Napoli, nelle stanze di Palazzo Reale a piazza del Plebiscito, con il presidente francese Emmanuel Macron e il premier Giuseppe Conte Fonte Facebook Giuseppe Conte Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Samanta Togni e Mario Russo a Dubai sfidano il Coronavirus in mascherina: Siamo italiani e non tossiamo

Social

Video Samanta Togni e Mario Russo a Dubai sfidano il Coronavirus in mascherina: Siamo italiani e non tossiamo

Samanta Togni e Mario Russo sfidano il Coronavirus in mascherina. La ballerina, protagonista di Ballando con le stelle, e il chirurgo, di rientro da Dubai, si filmano ...

27.02.2020

Gianluca Vacchi e Sharon Fonseca, bacio di passione a Miami! Lui: "Sei il mio cielo"

Gossip

Gianluca Vacchi e Sharon Fonseca, bacio di passione a Miami! Lui: "Sei il mio cielo"

"Baciando il mio cielo". Gianluca Vacchi esalta ancora una volta la sua giovane fidanzata, Sharon Fonseca. Lo fa pubblicando una splendida foto sul suo profilo Instagram (14,...

27.02.2020

Barbara D'Urso, allenamento e criosauna: il segreto per tenersi in forma. Il video sulle storie di Instagram

Il personaggio

Video Barbara D'Urso, ecco il suo segreto per tenersi in forma: stesso trattamento dei calciatori

Barbara D'Urso si tiene in forma con la criosauna e l'allenamento a ritmo di musica. La popolare conduttrice di Canale 5 ha pubblicato il video sulle sue storie di Instagram, ...

27.02.2020