Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ancot, Forum Fisco formativo su disposizioni legge bilancio

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Milano, 16 gen. (Labitalia) - L'Ancot, Associazione nazionale consulenti tributari, chiama a raccolta tutti i tributaristi e tutti coloro i quali vogliano analizzare le disposizioni fiscali della legge di bilancio a Milano, il 17 gennaio, al Forum Fisco che si svolgerà, dalle 9,30 alle 18,30, presso il centro congressi dell'hotel Da Vinci e, via streaming, nei seguenti poli formativi nazionali dell'Associazione: Torino, Treviso, Padova, Verona, Gorizia, Bologna, Firenze, Roma, Perugia, Ancona, Pescara, Bari, Avellino, Cosenza, Catania, Palermo e Cagliari. "Si tratta - ha dichiarato il presidente Ancot, Celestino Bottoni -dell'evento formativo di inizio anno, un appuntamento fisso, insieme al meeting delle professioni di ottobre, per la nostra associazione. Il Forum sarà il primo momento per approfondire le tante novità intervenute con la legge di bilancio e con i decreti di fine anno". "L'attività di formazione e aggiornamento professionale - ha aggiunto - proseguirà con un calendario che vede già le prime 120 giornate per il primo semestre 2020". "I tributaristi - ha spiegato il presidente Bottoni - lamentano da sempre una legislazione, nel settore fiscale-tributario, che con la sua instabilità potrebbe anche portare a un aumento del contenzioso e comunque a una farraginosità del sistema con risoluzioni, circolari e vari provvedimenti che certo non semplificano il sistema". "Allo stesso tempo, il regime sanzionatorio - ha aggiunto - dovrebbe essere alleggerito nei confronti dei contribuenti che, pur dichiarando integralmente i redditi, non riescono ad effettuare i relativi versamenti a causa della crisi finanziaria in cui versano, rispetto ai veri evasori che omettono di dichiarare. Per questi ultimi, siamo pienamente convinti che si debbano inasprire le pene". Sette i relatori, moderati dalla giornalista Carla Maria De Cesari: Gianfranco Ferranti, Maurizio Leo, Gabriele Sepio, Benedetto Luciano Lipari, Nicola Forte, Giacomo Manzana e Claudio Carpentieri.