Sergio Casagrande in bianco e nero

Assetati di una Terra "green"

05.12.2015 - 14:20

0

E’ di questi giorni la notizia secondo la quale 98 italiani su 100 sarebbero “assetati” di ecosostenibilità. E gli umbri, con i perugini in testa, rientrerebbero nella media nazionale. Il dato è emerso da un’indagine condotta dalla startup EcoSost e presentata in occasione della Cop21, la Conferenza mondiale sul clima di Parigi. Evidentemente la cultura della tutela ambientale, nel nostro Paese e nella nostra regione, è più diffusa di quanto sembra. C’è, però, un altro aspetto interessante che emerge da questa ricerca: che gli stessi 98 su 100, pur volendo dare il loro contributo, non sanno mettere in pratica né i piccoli, né i grandi gesti che sono in grado di rendere più sostenibile il proprio stile di vita. Il 60 per cento degli intervistati, infatti, ha saputo indicare solo la raccolta differenziata e l’energia rinnovabile come possibili mezzi per ridurre gli sprechi e salvaguardare l’ambiente.

Niente auto ecologiche, niente maggior uso dei mezzi pubblici e meno di quelli privati, niente edilizia al massimo risparmio energetico, niente risparmio di acqua. O, comunque, solo qualche sporadica traccia.
Questo secondo aspetto dell’indagine, quindi, è il più sorprendente. Perché, fino a ieri, si pensava all’opposto: cioè a un popolo di italiani formato da una maggioranza scarsamente volenterosa del rispetto ambientale; e ad una nicchia di ambientalisti accaniti e perfettamente coscienti di tutto quello che si può fare.

Comunque sia, se il quadro attuale è realmente quello tracciato è evidente una certezza: che è il momento giusto per fare qualcosa di più per l’ecosostenibilità della nostra Umbria e della nostra Italia. Qualcosa, però, che deve necessariamente partire dalla formazione di una “cultura” che non è ancora così diffusa come il desiderio di vivere bene e meglio il rapporto uomo-Terra.
Ci vuole, quindi, un forte impegno politico, nazionale e locale, che deve passare inevitabilmente dalla diffusione, su larga scala, di tutte le informazioni e le iniziative utili a far crescere questa “cultura” rapidamente. Ma tutto ciò non può non transigere dalla necessità di promuovere, da subito, anche quelle iniziative che possono aiutarci - e che invece ancora mancano - a compiere concretamente tutti quei piccoli e grandi gesti ecocostenibili. Come, per citare solo alcuni dei tanti possibili esempi, i provvedimenti e gli ecoincentivi mirati ad incrementare le auto ecologiche, i trasporti alternativi e l’edilizia a risparmio energetico. Tutte cose che, invece, finora o sono state sporadiche o sono state parziali e non sono riuscite a ottenere una particolare e duratura efficacia. Nell’edilizia, per esempio, ci sono già buone forme di incentivo. Ma sono ancora poche per sfruttare al meglio tutto quello che l’arte costruttiva e le tecnologie di oggi ci offrono.
Se solo pensassimo ai vantaggi per l’ambiente, per i nostri stili di vita, per la nostra salute. E a quelli per l’occupazione...

sergio.casagrande@gruppocorriere.it
Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti, Steinmeier: "Necessari sforzi congiunti, Italia non va lasciata sola"

Migranti, Steinmeier: "Necessari sforzi congiunti, Italia non va lasciata sola"

(Agenzia Vista) Roma, 19 settembre 2019 Migranti, Steinmeier: "Necessari sforzi congiunti, Italia non va lasciata sola" Così il Presidente della Repubblica Federale di Germania, Frank-Walter Steinmeier della Repubblica, durante la conferenza stampa congiunta con il president della Repubblica Sergio Mattarella, Fonte: Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Ue, Steinmeier: "Contento che Conte assuma con nuovo governo ruolo europeista"

Ue, Steinmeier: "Contento che Conte assuma con nuovo governo ruolo europeista"

(Agenzia Vista) Roma, 19 settembre 2019 Migranti, Mattarella: "Servono meccanismi automatici, onere rimpatri a Ue" Così il Presidente della Repubblica Federale di Germania, Frank-Walter Steinmeier della Repubblica, durante la conferenza stampa congiunta con il president della Repubblica Sergio Mattarella, Fonte: Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Migranti, Mattarella: "Servono meccanismi automatici, onere rimpatri a Ue"

Migranti, Mattarella: "Servono meccanismi automatici, onere rimpatri a Ue"

(Agenzia Vista) Roma, 19 settembre 2019 Migranti, Mattarella: "Servono meccanismi automatici, onere rimpatri a Ue" Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la conferenza stampa congiunta con il Presidente della Repubblica Federale di Germania, Frank-Walter Steinmeier. Fonte: Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
La Galleria con la Madonna di Leonardo tiene alte le cifre

Musei umbri

La Galleria con la Madonna di Leonardo tiene alte le cifre

Dopo un 2018 d’oro per i musei statali dell’Umbria, arriva una flessione. Nei mesi estivi (dal primo giugno al 31 agosto) si registra nel complesso un calo di quasi mille ...

10.09.2019

Miss Italia, la vincitrice è Carolina Stramare

Bellezza

Miss Italia 2019, la vincitrice è Carolina Stramare

Carolina Stramare è Miss Italia 2019. Prima dell'annuncio della vincitrice sono state assegnate le altre fasce alle concorrenti in gara. Caterina Di Fuccio ha vinto la fascia ...

07.09.2019

Musica in piazza con la Polizia di Stato

Perugia

Musica in piazza con la Polizia di Stato

La fanfara della Polizia di Stato giovedì 5 settembre a Perugia. Concerto in piazza Iv Novembre per la serata-evento "I confini della memoria" organizzata dall'associazione ...

06.09.2019