Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Al teatro comunale la festa dell'Umbria e delle sue eccellenze

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

E' il grande giorno dell'Umbria che Eccelle, la manifestazione organizzata dal Corriere dell'Umbria in collaborazione con Banca Monte dei Paschi di Siena in programma giovedì pomeriggio alle 17,30 al teatro comunale di Todi. Anche questa edizione arriva a conclusione di un percorso giornalistico che ha visto la pubblicazione di 47 servizi relativi ad altrettante realtà imprenditoriali del territorio che proprio giovedì saranno premiate. Oltre alle 47 aziende umbre “eccellenti” l'edizione di quest'anno si arricchisce di un'appendice relativa agli “Umbri eccellenti all'estero”, ovvero imprenditori che hanno avuto successo fuori dall'Italia portando nel mondo l'italian style. “Abbiamo voluto continuare il nostro viaggio alla scoperta delle eccellenze locali - spiega il direttore del Corriere dell'Umbria Anna Mossuto - perché riteniamo che oggi più che mai sia necessario mettere in evidenza esempi positivi e brillanti di buona imprenditoria e dare spazio e fiducia a chi, nonostante la crisi, va avanti con coraggio e determinazione”. Sul palco del comunale di Todi, oltre al direttore Mossuto, saliranno il sindaco di Todi Carlo Rossini che porterà il saluto dell'amministrazione comunale, la presidente della Regione Umbria Catuscia Marini, il responsabile della Direzione Retail e rete di Banca Mps Marco Bragadin, l'imprenditrice e presidente di Poste Italiane Luisa Todini e il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Maurizio Lupi a cui saranno affidate le conclusioni prima della premiazione finale. A tutti gli imprenditori e agli ospiti presenti sarà consegnata la rivista di questa quinta edizione che raccoglie tutti gli articoli giornalistici pubblicati. La stessa rivista, che si va ad aggiungere a quelle precedenti, sarà poi a disposizione dei lettori venerdì, 24 ottobre, in allegato gratuito con il Corriere. Già in passato la pubblicazione ha ottenuto un interesse straordinario anche da parte delle associazioni di categoria che l'hanno diffusa in workshop o missioni all'estero così da far conoscere l'italian style. Si tratta infatti di un utile strumento per conoscere il tessuto produttivo dell'Umbria in tutte le sue sfaccettature.