Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Patrizio Billio morto giocando a padel, allenava le giovanili del Milan. Da calciatore una stagione in Umbria

  • a
  • a
  • a

Addio a Patrizio Billio. L'ex calciatore e ora allenatore dell'Academy del Milan in Kuwait è morto all'età di 48 anni mentre giocava a padel con alcuni amici. Fatale un arresto cardiocircolatorio. Billio, trevigiano di Montebelluna, aveva avuto anche una breve esperienza in Umbria con la maglia della Ternana (otto presenze nel 1996/1997, stagione conclusasi con la promozione in C1).

 

 

Billio da calciatore, dopo il settore giovanile nel Milan, aveva giocato con Ravenna, Verona, Casarano, Ternana, Monza e Ancona. Poi diverse esperienza all'estero: giocò in Inghilterra con il Crystal Palace e in Scozia con Dundee e Aberdeen. Poi il ritorno in Italia (Livorno, Sora, Pro Sesto, Massese e Colligiana). Dopo la carriera da calciatore - prevalentemente tra Serie B e C - si era laureato in Scienze Motorie con indirizzo Sports Management alla Cattolica di Milano e stava lavorando al prossimo Milan Summer Camp (con sede a Cortina d'Ampezzo) insieme a Pietro Vierchowod.

 

 

Nel periodo in Scozia, quando fu messo fuori rosa, subì un'aggressione da un sostenitore amico del figlio del presidente della società. Venne trattenuto in ospedale in osservazione e al ritorno al campo trova la propria auto danneggiata. Di questa vicenda si interessò anche l'Associazione Calciatori e il caso finì in Parlamento.