Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La nuova Juve vuole subito Del Piero nel Cda. Lui sceglie il silenzio perché "questo è il momento di essere ancora più juventini"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

La bomba l'ha sganciata la Gazzetta dello Sport: il presidente in pectore Gianluca Ferrero (entrerà nel pieno dei poteri il 18 gennaio 2023) offrirà subito un ruolo di rilievo nel prossimo Consiglio di amministrazione della Juventus ad Alessandro Del Piero. Che accetterà solo se avrà la possibilità di incidere in questa fase di ricostruzione del club. Se avrà un ruolo operativo - come Paolo Maldini nel Milan - l'atteso ritorno dell'ex numero dieci, stavolta dietro una scrivania, sarà realtà. Novità dovrebbero esserci entro Natale considerato che la Juve dovrà comunicare i nomi di chi farà parte del prossimo Cda 25 giorni prima la data dell'insediamento.

 

 

Del Piero, da buon capitano quale è stato, ha scelto la via del basso profilo affidandosi a una lettera pubblicata sui suoi social. "La Juventus è una parte della mia vita, e nemmeno piccola. Per la mia storia, non sarò mai altro da quei colori. Come tutti i tifosi, seguo questa vicenda con grande attenzione e trasporto. Anche per il mio lavoro e il mio ruolo pubblico, in situazioni come queste inevitabilmente mi vengono chiesti commenti, e altrettanto inevitabilmente si scrive e si dice tanto. Questo però è un momento delicato per il club e adesso l’unica cosa che conta e che può fare chi ama la Juventus è mettere nelle migliori condizioni di lavorare le persone alle quali il club è stato affidato, per guidarlo in questa fase così complessa. È un compito di grande responsabilità che merita tutto il nostro supporto, è il momento di essere ancora più juventini" scrive Del Piero.

 

 

"Per questo credo sia giusto non commentare notizie e indiscrezioni, che magari possono poi tramutarsi in speculazioni. Così faccio oggi e così farò per i prossimi giorni" aggiunge. Dopo le dimissioni del Cda e del presidente Andrea Agnelli, Del Piero augura "buon lavoro a tutti coloro che oggi si stanno occupando della Juventus, lo faranno con la professionalità, la dedizione e la passione, ne sono certo, che meritano il Club, i tifosi, la nostra maglia". Del Piero, 48 anni, è l'icona dei tifosi: nessun giocatore è amato come lui. Primatista in bianconero per gol (290) e presenze (705), ha indossato la fascia di capitano in undici delle diciannove stagioni vissute in bianconero con cui ha vinto tutto (Coppa Intercontinentale, Champions League e sei volte lo Scudetto).