Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo, nuovo ciclone sull'Italia. Giuliacci: "Nuove criticità"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Si annunciano giorni complicati sul fronte climatico in Italia. Un nuovo ciclone colpirà l'Italia nelle prossime ore e in alcune zone le piogge saranno forti e insistenti e potranno nuovamente favorire un possibile rischio di frane e smottamenti.

 

 

Da oggi infatti, martedì 29 novembre, sul fronte meteo cambia tutto. E ad esserne sicuro è il colonnello Mario Giuliacci che su meteogiuliacci.it spiega cosa ci aspetta tra poche ore. "Un nuovo ciclone tornerà a colpire l'Italia. Ci attende dunque una giornata grigia al Nord, con qualche pioggia sparsa e ancora deboli nevicate sui rilievi alpini anche a bassa quota (600-800 metri). Ma il tempo peggiore lo troveremo sulle regioni del Sud, e in particolare su Sicilia e Calabria ionica" spiega. "Qui sono attese severe precipitazioni che potranno nuovamente favorire un possibile rischio di frane e smottamenti", aggiunge Giuliacci. Insomma il tempo dovrebbe peggiorare in pochissime ore con un abbassamento delle temperature e la presenza di rovesci su diverse regioni da nord a sud. E a quanto pare questa instabilità potrebbe persistere a lungo sul nostro Paese.

 

 

"Il vortice ciclonico darà la sua influenza pure nelle giornate di mercoledì e giovedì, portando piogge a tratti intense specialmente su Molise, Puglia e sul comparto tirrenico tra Calabria e nord della Sicilia. Molte nuvole e qualche pioggerella/nevicatina pure al Nord, ma in contesto decisamente meno problematico". Ci aspettano dunque almeno 72 ore con un ribaltamento di fronte che potrebbe avere conseguenze pesanti.