Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Napoli, San Gennaro: il sangue si è sciolto, miracolo ripetuto | Video

  • a
  • a
  • a

Si è ripetuto oggi, lunedì 19 settembre 2022, il miracolo di San Gennaro, patrono di Napoli. Alle 9,36, infatti, i fedeli riuniti in Duomo hanno potuto ammirare, dopo la processione, l'ampolla con il sangue sciolto del santo aperta dall’arcivescovo monsignore Mimmo Battaglia dalla cappella dove si trova la teca che custodisce le reliquie del santo, fino all’altare maggiore. 

 

 

Sono tre le date in cui si ripete il prodigio: il sabato che precede la prima domenica di maggio, in ricordo della traslazione delle spoglie da Pozzuoli a Napoli, il 19 settembre, giorno in cui ricorre l’anniversario del rio martirio, avvenuto sotto Diocleziano, e infine il 16 dicembre, quando, secondo la tradizione, nel 1631, la statua del santo portata in processione fermò la lava del Vesuvio alle porta della città senza distruggerla.

 

 

Oggi le celebrazioni eucaristiche proseguiranno alle 12.30 e 18.30, quest’ultima presieduta dal vescovo ausiliare monsignor Michele Autuoro e preceduta da preghiere e venerazione che inizieranno alle ore 16. Fino al 26 settembre si svolgerà l’Ottavario di ringraziamento. Dopo la celebrazione della Messa nella Cappella del tesoro, presieduta da un prelato, l'appolla con il sangue è stata portata sull’altare maggiore, affidata a un canonico per la venerazione del popolo fino alle 12.30. Le preghiere e la venerazione riprenderanno alle 16.30 fino alle 18.30, quando ci sarà la celebrazione della Messa.