Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo, farà sempre più caldo: quali sono le città con il bollino rosso

  • a
  • a
  • a

La morsa del caldo non intende attenuarsi. Anzi. L'aria è infuocata e anche oggi - martedì 28 giugno 2022 - sono previsti picchi vicini o anche oltre i 40 gradi al Centro-Sud e nei prossimi giorni andrà anche peggio. Il bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute prevede livello di emergenza massimo ("bollino rosso") in 12 città: Cagliari, Campobasso, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Napoli, Palermo, Perugia, Reggio Calabria, Rieti e Roma

 

 

Domani la situazione peggiora e le città roventi aumentano a 19. Previsto bollino rosso ad Ancora, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Viterbo. Nessun città monitorata dal bollettino, 27 in totale, sarà con bollino verde fino a mercoledì compreso. 

 

 

La calura si attenuerà a tratti al nord, soprattutto oggi quando sono attesi temporali anche intensi con grandine, forti raffiche di vento e piogge abbondanti L’anticiclone nord-africano sarà l’assoluto protagonista della settimana sull’area mediterranea con il prosieguo anche per l’inizio di luglio di condizioni siccitose e clima molto caldo: al Centro-Sud, in particolare nelle valli e conche interne e in Sicilia, sono attesi picchi intorno ai 40 gradi. Il Nord, ai margini dell’alta pressione, verrà attraversato da alcune perturbazioni,. Il caldo intenso avrà quindi un andamento più altalenante. Una prima pausa nella calura è attesa domani ed è legata al passaggio si un fronte temporalesco che dovrebbe determinare fenomeni anche forti (possibili grandinate, piogge abbondanti e forti raffiche di vento) sul Nordovest, su parti dell’Emilia e del Veneto. L’aria meno calda dovrebbe temporaneamente estendersi anche alla Toscana e all’ovest della Sardegna - affermano i meteorologi di Meteo Expert -, mercoledì anche al resto del Centro e al settore intorno al Tirreno. Si tratterà di cali contenuti e temporanei, in grado comunque di attenuare leggermente i picchi di caldo più estremo.