Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo, le previsione del tempo per il weekend in Italia. Sabato 28 e domenica 29 maggio temperature in calo e pioggia, poi torna l'anticiclone africano

  • a
  • a
  • a

Sarà un weekend con temperature al ribasso in Italia rispetto ai giorni scorsi di caldo anomalo. Per sabato 28 e domenica 29 maggio, infatti, è prevista una fase instabile con piogge sparse in tutta la penisola, anche se la tregua sarà breve e la prossima settimana tornerà l'anticiclone africano. La perturbazione che si trova a ridosso della Sardegna, accompagnata da una depressione in quota, continuerà a influenzare parzialmente il tempo sull’Italia, portando una nuvolosità sparsa e alcuni episodi di instabilità più che altro sui rilievi del Centro-Nord e in Sardegna. Nel frattempo la stessa depressione contribuirà a convogliare l’aria calda più decisamente verso nord; per tale motivo il caldo, oltre a rimanere ancora molto intenso al Sud e sulla Sicilia, si farà sentire maggiormente anche al Centro-Nord.

 

 

Nel corso del weekend - affermano i meteorologi di Meteo Expert - l’ondata di caldo si attenuerà su tutte le regioni per l’azione congiunta di due perturbazioni, la prima delle quali è quella che sta transitando sulla Sardegna e che raggiungerà le regioni meridionali, mentre la seconda sarà un fronte freddo proveniente dall’Europa settentrionale che invaderà il Centro-Nord. Il risultato finale sarà soprattutto un generale e deciso calo termico e un aumento dell’instabilità con possibili piogge e temporali sparsi. Il clima sarà particolarmente fresco al Nord nella giornata di domenica quando le temperature potrebbero restare sotto i 20 gradi evidenziando un calo nelle massime di oltre 10 gradi rispetto a venerdì. Nel corso della prossima settimana è molto probabile il ritorno del promontorio anticiclonico nord africano con conseguente nuovo, sensibile rialzo termico.

 

 

Le previsioni per sabato 28 maggio. Al mattino prevarranno le schiarite al Nord-Ovest e sul Sud peninsulare; nubi sparse altrove, più consistenti e associate a qualche pioggia o rovescio anche temporalesco su Venezie, nord dell’Emilia e Sicilia occidentale, localmente fino all’est della Lombardia. In giornata tendenza a nuvole più diffuse. Nel pomeriggio rischio di rovesci o temporali al Nord-Est, Lombardia orientale, Emilia, Appennino, bassa Calabria, Sicilia; occasionali rovesci anche sulle Alpi piemontesi e nelle zone interne della Sardegna. In serata possibile estensione di piogge e temporali, anche di forte intensità, al Nord-Ovest, ancora insistenti in Emilia Romagna, in attenuazione invece al Nordest; rovesci in risalita dalla Sicilia verso Calabria e bassa Campania. Temperature massime in lieve rialzo in Sardegna, per lo più in calo nel resto del Paese con generale attenuazione del caldo.Venti di Bora intensificazione sull’alto Adriatico, forti in serata; venti moderati o forti di Maestrale in Sardegna; moderato Scirocco su basso Adriatico e alto Ionio, Libeccio su Sicilia e basso Ionio; altrove venti in prevalenza deboli, ma con rinforzi sulle Alpi e in serata in Val Padana e Liguria. Possibili raffiche nelle aree temporalesche. Mari: fino a molto mossi il Mare di Sardegna e i canali delle Isole, in serata anche l’alto Adriatico; localmente mosso il Tirreno; poco mossi i restanti bacini. Le previsioni per domenica 29 maggio. Inizio di giornata molto nuvoloso al Nord, con piogge residue su Alpi centro-occidentali, Cuneese e ed Emilia Romagna; in giornata graduale attenuazione delle nuvole con qualche pioggia ancora possibile nel pomeriggio su Orobie, Alpi orientali e Marittime, Imperiese e Appennino. In serata schiarite anche ampie sulle Venezie. Sulle Isole ampie schiarite, in estensione nel pomeriggio alla Calabria meridionale. Nubi irregolari nel resto del settore peninsulare con la possibilità nell’arco della giornata di locali piogge, anche a carattere di rovescio o temporale, su nord della Toscana e delle Marche, Umbria, Appennino in genere, Puglia, al mattino anche tra bassa Campania e Calabria tirrenica. Temperature in calo quasi ovunque, con clima molto più fresco al Nord e sulle regioni centrali adriatiche, con temperature massime in ulteriore calo anche di 6/8 gradi e valori per lo più non oltre i 20 gradi. Venti fino a moderati o tesi occidentali su Isole e Tirreno, da est o nordest sull’alto Adriatico e in Val Padana, da nord in Liguria. Mari per lo più mossi, fino a molto mossi il Mare di Sardegna, il Tirreno sud-occidentale e i canali delle Isole.