Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tirreno-Adriatico 2022, Pogacar vince la sesta tappa attaccando sul Carpegna

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Show di Tadej Pogacar nella sesta tappa della Tirreno-Adriatico, quella del Carpegna la salita cara a Marco Pantani perché il ciclista romagnolo amava testarsi prima delle occasioni importanti. Lo sloveno vince l'ennesima corsa - la numero 36 della sua carriera, la sesta di questo primo scorcio stagionale - e oltre ad aver messo in cassaforte anche la classifica generale della Due Mari, ora diventa il corridore di riferimento anche per la Milano-Sanremo.

 

 

"Prima di tutto voglio ringraziare la mia squadra per il lavoro che hanno fatto per portarmi alla salita finale. Stavo bene e quindi ho deciso di attaccare. Sono salito del mio ritmo fino in cima. Sono molto contento di aver vinto, c'è ancora una tappa domani. Dobbiamo rimanere calmi" le dichiarazioni subito dopo il traguardo di Carpegna.

 

 

Pogacar ha tenuto la corsa chiusa con i compagni della Uae, poi nell'ultimo passaggio sul Carpegna è scattato facendo il vuoto e arrivando a mettere tra di se e gli inseguitori oltre un minuto (Vingegaard e Landa sono arrivati a 1'03"). Crollato invece il belga Remco Evenepoel che, prima della tappa di oggi, era il rivale numero uno.