Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, il suocero di Giuseppe Conte ha finanziato Virginia Raggi alle comunali

  • a
  • a
  • a

Il suocero dell'ex premier Giuseppe Conte, Cesare Paladino, ha finanziato Virginia Raggi, ex sindaca di Roma, alle ultime comunali. I documenti depositati in Corte d’Appello dai candidati alle ultime elezioni, conti alla mano, ricostruiscono la marcia di avvicinamento alle urne. Lo riporta l'edizione romana de La Repubblica.

 

 

Secondo il quotidiano, il supporter più generoso dell’ex prima cittadina è "Cesare Paladino. Il proprietario dell’Hotel Plaza, che nelle sue sale ha ospitato diverse delle riunioni elettorali della pentastellata, ha puntato 9.000 euro su Raggi. Probabilmente su suggerimento del suocero, Giuseppe Conte. Un gesto che, chissà, sarà pure servito a mettersi una volta per tutte alle spalle la storia dei mancati riversamenti al Comune della tassa di soggiorno. Il Plaza era moroso per 2 milioni euro. Poi si è messo in pari. Infine il finanziamento a Raggi".

 

 

Ma a finanziare l'allora prima cittadina sono state anche altre donazioni, alcune anche "da 5 euro". E ancora, "i mini- versamenti raccolti attraverso Stripe, piattaforma per pagamenti online. Poi gli endorsement più pesanti". Prima un autofinanziamento, che ha bonificato "5.000 euro sul conto del suo comitato elettorale. Poi i 1.000 della senatrice Paola Taverna e del deputato Maurizio Cattoi. Quindi i finanziamenti della Tundo Spa, società rimossa dal servizio di trasporto dei ragazzi disabili dalla giunta Gualtieri, e quelli dei costruttori. I 'palazzinari', come li chiamano i romani, hanno sostenuto tanto l’attuale sindaco che l’uscente: Ns Costruzioni srl, Cuma 6 srl e Millenium Immobiliare hanno versato un totale di 3.600 euro".