Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, contatto con positivo: niente quarantena per chi è vaccinato con tre dosi. Il governo si divide sul green pass rafforzato per alcuni lavoratori

  • a
  • a
  • a

In corso, a palazzo Chigi, la riunione del Consiglio dei ministri. All’ordine del giorno figurano un decreto legge recante misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria.

 

 

Non sarebbe sul tavolo del Governo, almeno nell’immediato, l’estensione del green pass rafforzato - quello cioè che viene rilasciato a vaccinati o guariti - per tutti i lavoratori. È quanto si apprende mentre è in corso la cabina di regia sul Covid a palazzo Chigi. In particolare, viene riferito a Lapresse, sarebbe stato Giancarlo Giorgetti a opporsi all’estensione. Il premier Mario Draghi e i ministri, invece, starebbero ragionando su come ridurre la quarantena per chi ha effettuato la dose booster, dopo il parere arrivato dal Cts.

 

 

Via la quarantena per i contatti di positivi, vaccinati con terza dose o con la seconda entro i quattro mesi. È questo uno degli orientamenti del Cts che si è riunito oggi sul tema. Per i non vaccinati la quarantena rimane di 10 giorni più il tampone o 14 giorni senza tampone. Per controbilanciare il potenziale aumento di rischio che potrebbe derivare dalla riduzione della quarantena, il Cts avrebbe chiesto al governo di incentivare meccanismi che favoriscano la vaccinazione soprattutto degli over 50. I positivi al Covid-19 asintomatici potranno effettuare il tampone in uscita dalla quarantena già sette giorni e non 10 giorni dopo, come avviene attualmente. Al vaglio anche la possibilità di "specificare meglio" lo stesso concetto di "contatto" con un positivo. Nel corso della riunione, si apprende ancora, sarebbe stata anche condivisa la richiesta, arriva da alcuni presidenti di Regione, di estendere l’obbligo di vaccinazione obbligatoria per alcune categorie di lavoratori, a cominciare da quelli della Pubblica amministrazione per cui non è ancora previsto.