Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Natale all'Irccs San Raffaele con Roma Cares, la mascotte Romolo in visita ai bambini malati

  • a
  • a
  • a

Per il secondo Natale in stato di emergenza Covid, nonostante tutte le regole importanti da osservare, restano i gesti e le iniziative che riescono ad annullare le distanze e a far sentire il calore di un’attenzione e l’emozione della sorpresa.  Lo si legge negli occhi dei bambini ricoverati nel Reparto di Riabilitazione pediatrica e Disabilità dello sviluppo dell'Irccs San Raffaele Roma, che hanno ricevuto i regali portati dall’associazione Roma Cares, la Onlus dell’AS Roma, che da anni rivolge un pensiero ai bambini ospedalizzati.

 

 
Non è stato possibile effettuare il tradizionale giro in corsia con la consegna dei regali e gli autografi nelle stanze dei piccoli pazienti, ma non è venuto meno il prezioso pensiero e la consegna di gadget, cioccolata e decori per l’albero di Natale che hanno comunque regalato ai degenti un momento di gioia. I doni sono stati portati dalla mascotte Romolo, accolta dalla direttrice sanitaria dell’Irccs San Raffaele Roma, Amalia Allocca; il direttore operativo, Alessio Cicirelli; la responsabile del Reparto di riabilitazione pediatrica e delle disabilità dello Sviluppo, Claudia Condoluci e la caposala del reparto pediatrico, Gina Bonanni.

 

 

“In un periodo in cui abbiamo vietato di tutto ai bambini – afferma la dottoressa Amalia Allocca -  li abbiamo allontanati dagli affetti, non possono uscire e giocare liberamente, questi momenti regalano una serenità e una straordinaria normalità che abbiamo perso. Tutto ciò che serve a farli sorridere ha un valore immenso”. “Ormai questa tradizione, rispettata da diversi anni in occasione delle feste, è un momento che viene condiviso con grande gioia, regala allegria – dice la dottoressa Claudia Condoluci – e fa sempre bene al percorso riabilitativo della disabilità dello sviluppo dei bambini. Un momento positivo che allieta e ripaga il loro impegno”.