Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Integratore alimentare ritirato dai supermercati per ossido di etilene, il marchio da evitare | Foto

  • a
  • a
  • a

"Presunta presenza di ossido di etilene all'interno di un ingrediente utilizzato nei lotti di prodotto" indicati. Questo il motivo che ha portato Esselunga, Coop e Bennet a segnalare il richiamo precauzionale da parte dell’operatore di alcuni lotti dell’integratore alimentare Acutil Donna a marchio Angelini. Le confezioni coinvolte sono quelle da 20 compresse da 1 grammo ciascuna che appartengono ai lotti numero GT164 con la data di scadenza fissata a giugno 2022, MT549 con scadenza ad agosto 2022, VT238 con scadenza a gennaio 2023, M10146 con scadenza a settembre 2023 e M10147 con scadenza sempre a settembre 2023.

 

 

L’integratore alimentare richiamato è stato prodotto per Angelini Pharma Spa dalle aziende Siit Srl di via Ariosto 50/60, a Trezzano sul Naviglio, nella città metropolitana di Milano, e Farmaceutici Procemsa Spa di via Mentana 10 a Nichelino, nella città metropolitana di Torino. A pubblicare la notizia il sito de ilfattoalimentare.it. Da registrare inoltre il fatto che Angelini Pharma abbia consigliato a chi è in possesso di confezioni dell’integratore con i numeri di lotto segnalati di sospendere il consumo e restituire il prodotto al punto vendita. Per eventuali informazioni è possibile anche contattare l’azienda al numero 071809809 oppure all’indirizzo email [email protected]

 

 

Il ministero della Salute invece ha pubblicato l’avviso di richiamo da parte del produttore di un lotto di ricotta senza lattosio a marchio Selex Vivi Bene perché “il contenuto di lattosio risulta superiore al limite”. Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 250 grammi con il numero di lotto L 21307 e la data di scadenza è fissata al 18 dicembre 2021. Il richiamo è stato diffuso anche da A&O e Famila.

 

 

La ricotta richiamata è stata prodotta per Selex Spa dal Caseificio Pugliese F.lli Radicci Spa nello stabilimento di via Ettore Elia 10 a Lauriano, nella città metropolitana di Torino (marchio di identificazione IT 01 111). A segnalare il ritiro sempre il sito de ilfattoalimentare.it.