Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, 17.030 nuovi casi e altri 74 morti: tasso di positività in crescita al 2,9%

  • a
  • a
  • a

Ancora un aumento per quanto riguarda i casi di Covid in Italia, stando al bollettino diffuso dal Ministero della Salute nella giornata di venerdì 3 dicembre. I nuovi contagi infatti sono 17.030, in crescita rispetto ai 16.806 di giovedì 2. Il tasso di positività, determinato su un numero di tamponi processati pari a 588.445, si attesta al 2,89% (2,9). In leggera crescita il numero dei morti, 74 (+2). I guariti registrati venerdì 3 dicembre sono 9.658, mentre gli attualmente positivi sono cresciuti di 7.283 unità, toccando complessivamente quota 216.154.

 

 

Salgono i ricoverati con sintomi a 5.385 (+87), allo stesso modo i degenti delle terapie intensive a 708 (+10) con 60 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare vi sono 210.061 persone. La regione con il maggior numero di nuovi casi risulta essere il Veneto (3.116), seguita da Lombardia (2.809) ed Emilia Romagna (1.633).

 

 

"C’è un aumento graduale, non esplosivo dei casi soprattutto sotto i 20 anni e tra i 30 e i 50 anni. L’obiettivo non è l’immunità di gregge, ma di contenere gli effetti del virus. Per questo motivo i vaccini funzionano e sono l’arma migliore. Vedo che si sta intensificando la campagna sulla dose di richiamo, che garantisce una protezione maggioranza", ha sottolineato il direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza. "In questo momento la variante Omicron in Italia non sta circolando, tranne per un piccolo focolaio. Il vaccino sta rispondendo bene. Il vaccino sta facendo il suo buon lavoro", ha dichiarato.