Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Afghanistan, Talebani: domani al via la campagna di vaccinazione antipolio

  • a
  • a
  • a

Il ministero della Salute dei talebani in Afghanistan ha annunciato che domani inizierà una campagna di vaccinazione anti-polio di quattro giorni a livello nazionale, destinata a immunizzare bambine e bambini al di sotto dei 5 anni d’età. Nei tre anni prima che prendessero il controllo del Paese, gli integralisti islamici hanno impedito alle squadre di vaccinazione delle Nazioni unite di vaccinare nelle zone sotto il loro controllo. In apparenza, temevano che i membri delle squadre fossero spie del governo o di governi stranieri. Di conseguenza, circa 3,3 milioni di bambini non sono stati vaccinati in quel periodo. "Senza dubbio la poliomielite è una malattia che senza trattamento ucciderà i nostri bambini o causerà loro disabilità permanente, quindi in questo caso l’unico modo è implementare la vaccinazione", ha detto Qalandar Ebad, ministro della Sanità dei talebani.

 

 

L’Afghanistan e il Pakistan sono gli unici Paesi al mondo in cui la poliomielite rimane endemica. Dal 2010 il Paese porta avanti regolari campagne di vaccinazione porta a porta, somministrando il vaccino ai bambini. La maggior parte delle squadre è composta da donne, poiché possono avere accesso più semplicemente a madri e bambini. La campagna di quattro giorni inizierà lunedì e si svolgerà in tutto il Paese, con obiettivo 10 milioni di bambini di età inferiore ai 5 anni, oltre agli oltre 3,3 milioni non raggiunti dal 2018.

 

 

L’approvazione della campagna da parte dei talebani sembra destinata a mostrare alla comunità internazionale disponibilità a collaborare con le agenzie internazionali. Sullo sfondo, il tentativo di ottenere riconoscimento mondiale al governo talebano e riaprire agli aiuti internazionali per salvare l’economia in rovina. L’Organizzazione mondiale della sanità e l’agenzia delle Nazioni unite per l’infanzia Unicef in una dichiarazione congiunta, il mese scorso, hanno detto di aver accolto con favore la decisione dei talebani a favore della ripresa delle vaccinazioni antipolio.