Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo, le previsioni dell'Aeronautica militare per i prossimi giorni

  • a
  • a
  • a

Ecco le previsioni per i prossimi giorni in Italia secondo il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare. Al Nord si prevedono isolate piogge o locali temporali fino al tardo pomeriggio sul Friuli-Venezia Giulia con fenomeni più occasionali anche sulle aree più orientali di veneto ed emilia-romagna ma che diverranno più frequenti su tutto il settore orientale dell’Emilia-Romagna in serata; poco o al più parzialmente nuvoloso sul restante Nord con addensamenti maggiori ma sostanzialmente innocui sulle aree alpine.

 

 

Al Centro e in Sardegna: nubi irregolari ma innocue su Centro-ovest Toscana, in diradamento pomeridiano e nuovo moderato aumento serale; molto nuvoloso sul restante centro peninsulare con isolate piogge e locali temporali, in miglioramento pomeridiano da ovest e con isolati fenomeni serali su Marche, Abruzzo e sud Lazio; prevalente soleggiamento sulla Sardegna salvo residua nuvolosità tra notte e primissimo mattino sulle aree orientali, deboli velature in transito pomeridiano e nubi in nuovo aumento serale sul settore ovest. Sud e Sicilia: ancora maltempo con fenomeni diffusi e anche intensi su Calabria e Basilicata con riferimento particolare ancora ai versanti jonici e solo in temporanea attenuazione pomeridiana sulla basilicata mentre il miglioramento sarà più deciso sulle estreme aree meridionali della Calabria; molto nuvoloso sulle restanti regioni con isolate piogge e locali temporali inizialmente meno probabili sulla Puglia, ma in moderato peggioramento pomeridiano e serale su Campania, Molise e centro-nord Puglia con fenomeni da isolati a sparsi mentre sulla Sicilia locali fenomeni serali rimarranno probabili sui settori Nord ed Est.

 

 

Le temperature: minime in aumento su centro-est Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Centro peninsulare, Molise e Puglia garganica, in calo sul resto del Nord, Sicilia settentrionale e Sardegna, stazionarie sul resto d’Italia; massime in calo su Friuli-Venezia Giulia, est Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, in aumento su Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Sardegna e nord Calabria. Venti: moderati orientali su Sicilia e Sud peninsulare, con locali rinforzi sulle aree joniche peninsulari e in graduale rotazione da nord su Molise, Campania e Sicilia; deboli settentrionali con locali rinforzi sulla Sardegna; deboli variabili o dai quadranti settentrionali sul restante territorio con locali rinforzi su Liguria e Toscana. Mari: Ionio da agitato a localmente molto agitato, a largo, tendente a localmente agitato per fine giornata; mossi medio-alto Adriatico, mar Ligure e Tirreno settentrionale;da mossi a molto mossi i restanti mari.