Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Green Pass: oltre 100 milioni di download, la maggior parte tamponi. Ricciardi: "Coinvolgere anche i bambini"

  • a
  • a
  • a

Alla vigilia del primo lunedì di obbligatorietà del Green Pass sui luoghi di lavoro, superano i 100 milioni e mezzo i certificati verdi scaricati. Secondo i dati forniti dal governo, solo nelle ultime 24 ore l’incremento è stato di 773.829. La maggior parte dei download è dovuto alla corsa ai tamponi (73% ieri, ma l’obbligo del Green Pass ha dato una spinta anche alla campagna di vaccinazione. Il totale delle somministrazioni sfiora ormai i 90 milioni (87.529.825). Oltre 46 milioni di italiani sopra i 12 anni hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, che corrispondono all’85,5% della popolazione.

 

 

Di questi, quasi 44 milioni hanno completato le due dosi (l’81,8%) e 581mila hanno ricevuto il terzo richiamo, ossia il 7,67% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva (per ora, gli over 80 e le persone fragili). Secondo Walter Ricciardi, consulente del ministro alla Salute, Roberto Speranza, con il 90% di vaccinati con la prima dose lo stato d’emergenza si potrà attenuare. "Sicuramente quella percentuale ci porrà in una condizione di maggiore serenità - spiega -. Non è sufficiente a eradicare il Coronavirus perché i bambini non sono ancora coinvolti nella campagna ma comunque darà un contributo straordinario alla sicurezza".

 

Quando si potranno vaccinare anche i bambini, però, aggiunge "dovremo mantenere la stessa copertura sul totale della popolazione". Il direttore scientifico della Maugeri di Pavia invita però ad avere una visione d’insieme del problema: "Il nostro stato di emergenza pian piano si può attenuare. Siamo però circondati da Paesi, sia europei, con dati all’Est drammatici, per non parlare del resto del mondo, Usa in primis, dove ci sono numeri raccapriccianti. E ne usciremo quando tutti nel mondo si vaccineranno", osserva.