Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

McGregor picchia Dj Francesco, Alessio Sakara è incontenibile: "Vigliacco, codardo, sei uno s*****o"

  • a
  • a
  • a

E' una delle notizie del giorno: Dj Francesco Facchinetti è stato picchiato da Conor McGregor, il famigerato lottatore irlandese di Mma vincitore di svariati titoli - anche se negli ultimi tempi è in netto declino dopo le sconfitte contro Khabib Nurmagomedov e Dustin Poirier - e ai più noto per il suo stile provocatorio e perennemente sopra le righe, caratterizzato da trash talking, insulti continui e comportamenti spesso ai limiti della legalità. A quanto pare, Dj Francesco, che ha raccontato tutto l'accaduto via social, dopo due ore di conversazione tranquilla proprio con Conor, in un locale a Roma, sarebbe stato all'improvviso aggredito da quest'ultimo, che gli avrebbe sferrato un pugno al viso (come dimostra il volto tumefatto del povero Dj, esibito via Instagram). 

 

 

"Se è andata bene è un miracolo, le sue mani sono armi. Mi ha aggredito senza motivazione, poteva uccidermi. l’ho denunciato", ha detto Facchinetti. "Per fortuna, ci sono stati i suoi amici che lo hanno fermato perché lui sarebbe andato avanti a picchiarmi senza una ragione. Siccome è recidivo a comportamenti del genere, spero che questa sia la volta buona che la paghi".

 

 

E a poche ore dai fatti, arriva la risposta quantomeno furibonda di Alessio Sakara, in arte Legionarius, storico lottatore Mma italiano e primo nazionale a far parte della prestigiosa sigla americana UFC. In un video su Facebook, Sakara dice la sua, non risparmiando a McGregor un durissimo e incontenibile attacco: "Ragazzi, faccio questo breve video per quello che è successo, il fatto di McGregor e Dj Francesco, prima di tutto la mia solidarietà a Francesco. Io l'ho detto mille volte, McGregor è un vigliacco e un codardo e non ha la mentalità del fighter, e si sapeva, lo sapete tutti. Però quello che mi chiedo, anche prima era così, si sapeva anche prima, quindi perché passare due ore a parlare con uno che ha picchiato un anziano in un pub, litiga per strada, rompe i telefoni ai fan e ha fatto anche altre cose, ha tirato una sedia su un pulmino e così via. Quello che posso dire è che la mia solidarietà va a Francesco, ma sono altri i modelli da seguire, quella gente così non va appoggiata, non si passano due ore con Conor McGregor". 

 

 

E come se non bastasse, Legionario rincara la dose con il commento al video, che qui alleghiamo: "Se uno è str..., non je posso dì stupidino, si crea delle illusioni, je devi dì str....!”. McGregor ha riconfermato, qualora servisse, la sua bassezza. È un vigliacco, e chi lo supporta non è da meno. E poi, perché @frafacchinetti parlaci per due ore con un soggetto del genere?? anche prima era uno STR...."